logo gnubik

Apple, le notifiche del futuro si leggeranno con lo sguardo

17 novembre 2015

Il mondo Apple si arricchisce a partire da oggi di un progetto che potrebbe cambiare per sempre il modo in cui gli utenti di OS X e iOS gestiscono le notifiche: la casa di Cupertino avrebbe infatti depositato un nuovo brevetto relativo ad una tecnologia di tracking oculare, capace di farci gestire le notifiche provenienti dai nostri servizi online e social network preferiti semplicemente con uno sguardo o un battito di ciglia.

Il nuovo brevetto, al momento noto con il nome di "Gaze detection"; rappresenterebbe il modo più veloce per entrare in contatto con l'ecosistema Apple. Depositato al US Patent and Trademark Office, il nuovo esperimento potrebbe prendere in considerazione anche alternative di input finora rimaste prerogativa del cosiddetto "Intellisense", o digitazione predittiva di parole contenute in un vocabolario già conosciuto dal sistema. Diventerebbe così più veloce e facile trovare i lemmi che meglio completano le nostre frasi, ed il tutto con un semplice gioco di sguardi.

Naturalmente, il brevetto presuppone che vengano indicate aree precise del device in cui l'interazione oculare con l'utente è prevista, e dove non lo è, allo scopo di evitare malintesi. Apple sembra comunque aver già ottenuto risultati soddisfacenti in merito, che è decisa a portare avanti implementando altre possibili tecnologie, come potrebbero essere quelle relative a obiettivi ad infrarossi capaci di monitorare la posizione dell'occhio dell'utente, senza naturalmente risultare invasivi.

La tecnologia in questione potrà così rendere anche il touchscreen e il buon 3D Touch un ricordo del passato, se verrà attivata in maniera effettivamente smart, come Apple ci insegna dai tempi del primo iPhone. Sarà questo il futuro dell'input sui nostri smartphone e tablet? La ricerca durerà ancora per diverso tempo, quindi prepariamoci a saperne di più durante il 2016.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili