logo gnubik

Android Marshmallow si svela: Google mostra la nuova versione dell'OS

19 agosto 2015

L'ultima iterazione del nuovo OS mobile Google, Android 6.0 (e non 5.2 come finora previsto) è finalmente arrivata a disposizione degli utenti nella sua Developer Preview, assieme ad un buon numero di sfondi e temi dedicati alla release "Marshmallow" (questo il suo nome, ispirata all'omonimo e popolare dolcetto americano), portando con sé una buona quantità di aggiornamenti a livello di sicurezza ed interazione con il sistema operativo.

Il nuovo Android Marshmallow, ad ora disponibile in una versione per sviluppatori, farà il proprio debutto ufficiale entro il prossimo autunno e sarà dotato di una serie di update di interesse per chi tende a massimizzare la propria operatività su smartphone e tablet enfatizzando anche la portabilità ed il design, oltre alle performance superiori garantite dal nuovo engine ART: Android Pay e un assistente online migliorato sono tra le novità più caratteristiche che ci attendiamo, confermate in tutti i loro aspetti da Big G.

Le transazioni di denaro virtuale avverranno così, grazie ai sistemi di rilevamento biometrico resi più sicuri, con la semplice pressione della propria impronta digitale sul dispositivo, senza necessità di sfruttare applicazioni third-party non sempre ugualmente sicure dal punto di vista della salvaguardia della privacy. E' del tutto evidente che i due concorrenti sfidati sono Apple Pay e Samsung Pay, che starebbero continuando a svilupparsi comunque lungo una strada simile.

Android 6.0 Marshmallow permetterà inoltre una gestione migliorata dell'interazione con le app, che ora saranno in grado di aprire i link all'interno delle stesse senza dirottare l'utente verso una scheda del browser per visualizzare i contenuti. A quanto pare, secondo gli ultimi rumor, Marshmallow potrebbe vedere il proprio debutto sui nuovi device Nexus (5, prodotto da LG; ed un eventuale phablet di Huawei), mentre l'upgrade per gli altri dispositivi passati avverrà come di consueto in relativo ritardo.

Attendiamo quindi che Google sveli le prossime peculiarità della nuova release, per ottenere un quadro completo su ciò che attenderà tutti i fan Android a partire da Ottobre.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili