logo gnubik

Buon compleanno Pong, il primo videogioco casalingo compie 40 anni

Il 3 agosto del 1975 la Atari sbarcò nel mercato dei videogame con la prima console destinata a diventare un successo di massa. La console era ingombrante e pesante e ci si poteva giocare soltanto ad un titolo: Pong. Ma ben presto le cose cambiarono e questa console segnò l'inizio di un'era.

Pong era sviluppato da Atari ed era formato da una scatola con due manopole, che venivano utilizzati come i moderni joypad o joystick, si basava essenzialmente sul gioco del tennis, visualizzato con due asticelle ed una pallina quadrata.
Ci si poteva giocare solo in due giocatori con lo scopo di mettere in buca la pallina all'avversario, ma nonostante la sua semplicità e la grafica in bianco e nero, il gioco ha fatto impazzire un'intera generazione.
La console Pong all’epoca andò a ruba, soprattutto negli Stati Uniti d’America dove quasi in ogni casa c’era un Atari e milioni di ragazzi trascorrevano interi pomeriggi davanti ad essa. Infatti riuscì a vendere circa 150 mila copie nel solo mese di Dicembre 1975, traghettando così l'intero settore dei videogiochi domestici in direzione di un'imprevista espansione e l'intera ricerca planetaria a focalizzarsi verso la creazione di schermate e modalità di approccio meno basilari e sempre più sofisticate, i cui risultati si trovano oggi sotto gli occhi di tutti.

L’ideatore della console Pong fu Nolan Bushnell fondatore dell’Atari che, per questo, è considerato il padre di tutte le console.
La vita di Nolan Bushnell, che nel 2010 è rientrato in Atari, potrebbe presto diventare un film che vedrà come attore protagonista Leonardo di Caprio.

Detto ciò non ci resta che fare gli auguri alla madre delle console e dire "Grazie Atari!".

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili