logo gnubik

Windows 10, arrivano le Quick Actions per facilitare l'uso del nuovo OS

L'arrivo di Windows 10 non coincide semplicemente con un sistema operativo capace di superare le aspettative a livello grafico ed hardware, bensì integra nuove funzionalità di interazione con la GUI, esattamente come accadde dal passaggio a Windows 7 ad 8 e 8.1.

Il nuovo Action Center, conosciuto anche come "centro operativo" di Windows 10, è un hub di notifiche relative all'OS, in cui possiamo ritrovare tutto ciò che di nuovo ci riguarda dai social network o dal sistema stesso, per una gestione più semplificata. che a prima vista cerca indubbiamente di emulare l'analogo sistema visto già su Windows Phone.

Abilitare nuove funzioni (tra cui troviamo la modalità wireless e tablet) accedendo dalla task bar con un semplice click è quindi possibile, supportandosi ora con le nuove Quick Actions, delle piccole Tiles di Windows che consentono di accedere alle modalità Aereo, alla notifica della posizione geografica dell'utente per arrivare all'impostazione delle VPN (Virtual private Network).

Le Quick Actions, come proposta semplificativa alle notifiche, non sono al momento rimuovibili dal sistema, tuttavia possono essere personalizzate, e rimarranno accessibili presso il menu "Notifiche e azioni" di sistema. In origine, le Quick Actions erano richiamabili con un semplice swipe per essere modificate quasi completamente, tuttavia si spera che Microsoft possa a breve implementare delle possibilità di customizzazione anche per questi pratici avvisi.

Windows 10 offre quindi una nuova chance di evitare i task dispersivi o comunque ripetitivi, evitando all'utente di effettuare il check delle applicazioni social per scoprire che cosa ci sia di nuovo. Si attende infine l'integrazione delle nuove Actions con Cortana, per un'user experience ancora più approfondita e, ovviamente, con nuovi parametri per facilitare la navigazione nel nuovo OS di casa Microsoft.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili