logo gnubik

Internet Explorer, la sua fine a favore di Microsoft Bing a partire da Gennaio 2016?

21 dicembre 2015

In arrivo decisi e drastici cambiamenti per l'ex browser di punta di casa Microsoft, Internet Explorer, dall'arrivo di Windows 10 sostituito dal più potente, versatile e sicuro Edge, in attesa dell'ultima build ufficiale che gli consenta di manipolare le tanto attese estensioni, e che hanno contribuito al successo dei suoi concorrenti di alto livello: Chrome, Firefox e Opera.

Internet Explorer verrà infatti supportato dalla casa di Redmond esclusivamente a partire dalle versioni successiva alla 10, condannando praticamente le release precedenti ad un lento oblio, nonostantesarà sempre possibile utilizzarle, pur senza la dovuta protezione contro attacchi esterni. Chi sta utilizzando versioni di Explorer più obsolete si starà infatti trovando all'interno del browser, proprio in questi giorni, una notifica particolare, che esorta al download di una nuova versione di Explorer, oppure il passaggio definitivo ad Edge, particolarmente caldeggiato per via delle sue novità e delle performance ottenute finora.

L'update è comunque consigliato anche a chi su Windows 10 utilizza per scelta browser alternativi rispetto alla scelta di default, Explorer: questo in quanto gran parte dell'architettura del sistema Windows dipende dal motore di rendering utilizzato nel browser simbolo di Microsoft, ed una sua eventuale mancanza di update potrebbe portare problemi in grado di compromettere il sistema operativo, con danni ben più vasti rispetto a quelli derivati da una "semplice" infezione.

Se siamo utenti di Windows, in particolar modo di versioni obsolete, prestiamo quindi attenzione all'aggiornamento dei componenti chiave del sistema operativo, tra cui il browser, che come sempre costituisce una finestra sul mondo a partire dal nostro computer: il tutto, in attesa di release più performanti di Edge.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili