logo gnubik

Google brevetta un innovativo sistema per prelevare sangue senza aghi

5 dicembre 2015

E' ormai da diverso tempo che una delle realtà dell'informatica più note al mondo, ovvero Google, sa sorprenderci puntualmente ben oltre l'elettronica di consumo, dell'ottimo OS Android e dei suoi prodotti software, utilizzati da milioni di utenti in tutto il mondo.

Dopo aver annunciato Project Wing, che concorrerà con Prime Air di Amazon nel tentativo di introdurre i droni nella vita quotidiana per semplificare consegne e trasporti, per Big G è arrivato il momento di depositare un nuovo brevetto che ci aiuterà ad effettuare prelievi di sangue, spesso dolorosi per chi di noi è più spaventato da questa pratica, senza necessità di usare un ago.

La notizia, per quanto sorprendente, è reale ed il nuovo congegno prenderebbe il nome di Needle-Free Blood Draw, letteralmente "prelievo sanguigno senza aghi". Dopo l'introduzione dei primi prototipi di lenti a contatto smart, capaci di valutare i parametri vitali preminenti dell'organismo, è arrivato il momento per Google di dedicarsi anche al benessere e alla salute, cercando di renderci meno spiacevoli prelievi e visite, effettuabili anche da casa dai nuovi dispositivi smart.

Il funzionamento del prelievo "made in Google" è certamente complicato nei dettagli, tuttavia lo si può definire immaginando un cilindro nel quale viene introdotto gas estremamente pressurizzato, affinché possa effettuare un minuscolo foro a livello della pelle, in modo che non possa essere percepito dal paziente.  Gradualmente poi il meccanismo fa decrementare la pressione, permettendo il raccoglimento del campione di sangue, pronto per l'analisi. 

Le implicazioni di questo sistema sono ovviamente pronte ad espandersi, e certamente potrà essere utile nel caso di diabete o patologie affini che comportano diverse punture di questo tipo al giorno. Il testo relativo al brevetto si riferisce inoltre ad un prelievo possibile in diverse altre parti del corpo, senza limitarci quindi al classico dito da cui preleviamo a scopi medici la quantità di sangue necessaria.

Google si dimostra ancora attenta alla qualità della vita e alla wellness, proponendoci un'invenzione destinata a far parlare di sé: presto ne potremo vedere tutti i suoi risvolti, capaci di favorire innanzitutto chi è debilitato da patologie importanti del sangue.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili