logo gnubik

Facebook contro Spotify: le nuove avvincenti forme della musica online

10 luglio 2015

La sfida a Spotify, Apple Music e le piattaforme di streaming musicale viene rilanciata dal network più popolare del mondo: connettendo contatti e preferenze musicali, Facebook porta avanti il music sharing del domani

Nonostante le sempre più imperversanti diversificazioni dell'offerta musicale "made in Apple", partendo dal classico iTunes per arrivare step dopo step al recentissimo Apple Music, il quale si è avvalso di alcune star dell'urban music internazionale quali Pharrell Williams ed il pop di Taylor Swift, anche il celebre network "in blu" tenta una controproposta alle più note piattaforme online in stile musicale, tentando di sfidare nientemeno che il predominio di Spotify.

Offrire agli utenti del Web una piattaforma in cui sia possibile un ascolto on demand, permettendo inoltre la visualizzazione di podcast, clip e video esclusivi, confermando in tal modo alcuni rumor che apparentemente rendevano già nota la presenza di una piattaforma simile nei meandri del network.

L'implementazione della nuova piattaforma, di cui non è ancora noto il code-name, avverrà comunque a breve, di norma per alcuni profili test attivati in occasioni del tutto particolari durante le release di nuovi feature, così come accadrà per i nuovi "floating video", player che potranno permettere all'utente Facebook di visionare più video nonostante si stia continuando la navigazione e la lettura dei profili.

Seguendo quindi lo streaming "made in Apple", il quale negli ultimi tempi ha esteso le proprie mire a Musica per iOS 8.4, il nuovo update dell'OS mobile più noto assieme ad Android, Facebook tenterà di emulare l'offerta radio tra cui le recenti proposte di Beats 1, così come probabilmente tenderà ad integrare le capacità di sharing dei brani per dar forma ad un network del tutto simile a Connect, per artisti musicali.

Tutto ciò potrebbe rappresentare un fattore di popolarità rinnovata per Facebook, il quale potrebbe svincolarsi dalle specificità di un sistema operativo ed offrire multimedia gratuito e sample a chiunque, senza necessità di preinstallare specifici OS. Le nuove intenzioni del social in blu sono dunque ancora da intendere in merito alla fruizione dei brani musicali, tuttavia sempre più definite ed in breve di certo a portata di mouse o smartphone.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili