logo gnubik

Salvia: proprietà e rimedi naturali

4 novembre 2015

Appartenente alla famiglia delle Labiatae, la salvia è una delle piante aromatiche più diffuse nel mediterraneo. Questo nome caratteristico significa sano, poiché anticamente era conosciuta non come erba aromatica ma come pianta officinale (aveva anche dei significati magico rituali) ideale per curare tosse, febbre e per espettorare e nel medioevo veniva anche utilizzata come cicatrizzante.
E' un arbusto sempre verde, con foglie lanceolate di un bel verde su una faccia ed un colore argenteo sull'altra, sono spesse e dure nonché leggermente vellutate, i fiori invece sono piccoli, viola e riuniti in grappolo. Ama il sole ma resiste anche ai climi rigidi.
La salvia può esser adoperata fresca, come i suoi fiori, o messa a seccare e conservata poi in un barattolo di vetro al riparo dalla luce.

Salvia: componenti chimiche e proprietà

Cosa contienbe la salvia che le conferisce delle proprietà medicinali?

  • oli essenziali (alfa e beta thujone, alfa e beta pinene)
  • acetato di linalile e acetato di bornile
  • cineolo
  • borneolo
  • canfora
  • acido ursolico, acido fumarico, acido clorogenico, acido rosmarico e acido oleanolico
  • saponosidi
  • enzimi
  • vitamina B1 e C
  • resine
  • sostanze estrogene
  • flavonoidi
  • glucosidi del luteolo e dell’apigenolo

La salvia, per via di queste componenti, ha delle proprietà:

  • antinfiammatorie
  • balsamiche
  • digestive
  • espettoranti

E' inoltre utile per curare i disturbi causati da menopausa e mestruazioni dolorose (molto utile per combattere vampate di calore, dolori e depressione). Essendo antinfiammatoria, la salvia è molto utile contro mal di testa e reumatismi ma è anche utile contro le affezioni del cavo orale, come mal di gola e gengiviti. In pochi sanno che è anche buona contro la ritenzione idrica. Non è finita qui: aiuta a rinforzare i capelli, li scurisce e ne previene la caduta.
E' tutto? Ancora no: la salvia è un buon rimedio naturale contro l'astenia, l'ansia, l'affaticamento mentale, aiuta a prender sonno e rinforza la memoria. Inoltre pare che aiuti ad equilibrare i livelli di glucosio nel sangue.

Salvia: rimedi naturali

A vederla così non lo direste forse, ma è davvero un portento questa pianta. Prendete me: io l'ho sempre usata per cucinare, punto.

Un giorno lessi da qualche parte che strofinare una foglia di salvia sui denti aiuta a renderli più bianchi, beh l'ho provato e funziona davvero. Si prende una foglia di salvia la si bagna e la si strofina sui denti, funge da scrub dentale e lascia i denti più bianchi e splendenti, non intacca lo smalto non crea danni. Provare per credere.

Poi sempre per la bocca: gengiviti, alitosi, mal di gola? Oddio, soluzione: salvia.
Si fa una bella tisana di dieci foglie di salvia, si fa bollire cinque minuti e si lascia riposare (coperta con le foglie dentro) finché non è fredda. Quindi si tolgono le foglie e si usa a guisa di collutorio, per gli sciacqui ed i gargarismi, due o tre volte al giorno. Problemi spariti.

Altro problema, stagione invernale: raffreddore, tosse, febbre e catarro. Soluzione: tisana di salvia.
Lo ammetto: io sono restia ad ingerire intrugli che non conosco bene, ma devo dire che mi son ricreduta. Dopo sciroppi, fiale, pastiglie, caramelle e bustine varie mi sono stancata e questo è il risultato:
Tisana alla salvia
Far bollire cinque foglie di salvia. Far riposare cinque minuti coperto. Filtrare e bere. Catarro e tosse spariti.

ATTENZIONE: queste non sono prescrizioni mediche e non sostituiscono i farmaci. Prima parlate sempre con il dottore e poi provate. Non provate se siete allergici, se siete in stato di gravidanza, se state allattando e se soffrite di particolari patologie. Assumete tutti i rimedi con cautela e moderazione per brevissimo periodo. Gli oli essenziali non sono per uso interno, qualora se ne necessitasse tale uso deve esser consigliato e prescritto dal medico.
Non improvvisatevi medici, non elaborate o inventatevi intrugli, non eccedete con le dosi, smettete subito l'assunzione qualora vi siano effetti collaterali.

In cosmesi, anche qui è utile la salvia: lo stesso infuso per il cavo orale si può usare come impacco per i capelli, da usare durante lo shampoo o per sciogliere l'hennè. A lungo andare scurisce i capelli, ma soprattutto noterete da subito una minor caduta ed una maggiore forza e lucentezza.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili