logo gnubik

Alloro: proprietà, benefici, rimedi naturali e controindicazioni

5 ottobre 2015

Alloro, le proprietà, i benefici, l'uso come rimedi naturali e le poche controindicazioni nell'uso di questa pianta

Con i primi freddi, devo confessarti che non c'è niente di meglio di una tazza calda di acqua e alloro. Giornata stressante e fatichi a rilassarti? Dolori mestruali? Mal di pancia o mal di stomaco? Una tazza di tisana di alloro e in poco tempo passa tutto. Provare per credere. Naturalmente si tratta di un antico rimedio naturale, siciliano in realtà che ho conosciuto tramite un amico e di cui ci parla anche Simonetta Agnello Hornby nei suoi libri.

La conoscenza delle proprietà dell'alloro è anche molto più antica, ma in realtà, greci e romani, lo usavano per lo più per bruciarlo sugli altari dedicati agli dei, per favorire i sogni ma anche per simboleggiare la vittoria e poi negli anni avvenire, alle porte del Medioevo, lo si adottava come rimedio contro la peste e poi per regolarizzare il flusso mestruale. Se chiedete a qualche vostra nonna forse sa che che durante i temporali era usanza gettare delle foglie di alloro nel fuoco per allontanare i fulmini ma anche più sommariamente contro i malefici.

Riconoscere l'alloro è molto semplice, è un arbusto che può raggiungere notevoli dimensioni con foglie lanceolate, larghe verde scuro e lucido sopra, chiaro ed opaco sotto ed un intenso profumo. In primavera si copre di fiori giallo opaco ombrelliformi, i suoi frutti sono drupe nere e lucide.
Davvero in pochi conoscono le straordinarie proprietà dell'alloro ed i rimedi naturali che se ne ricavano, come il sapone di Aleppo che si fa con l'oleolito dell'alloro.

Benefici dell'alloro

Dunque, quali sono le proprietà dell'alloro?
Le foglie e le bacche contengono:

  • oli essenziali (geraniolo,cineolo, eugenolo, terpineolo, fellandrene, limonene, eucaliptolo e pinene)
  • vitamine A, B, C
  • sali minerali (potassio, rame, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco, magnesio)
  • acido folico
  • acido laurico

Nello specifico dunque i rimedi naturali a base di alloro sono utili per:

  • rafforzare il sistema immunitario (grazie alla vitamina C)
  • protegge la vista (grazie alla vitamina A)
  • aiuta a mantenere stabile la pressione sanguigna (grazie al potassio)
  • regolarizzare il ciclo
  • riequilibrare il sistema nervoso
  • stabilizzare il metabolismo (grazie alla vitamina B)
  • stimolare l'appetito
  • favorire la digestione e la diuresi
  • favorire il buon funzionamento dell'apparato gastroenterico (per evitare coliche, bruciori ed aerofagia)
  • favorire l'espettorazione e la sudorazione negli stati febbrili

Gli estratti dell'alloro hanno inoltre proprietà antisettiche, antinfiammatorie (contro dolori reumatici, muscolari, artritici etc), antiossidanti(grazie alla vitamina C) e forse anticancerogene.

Rimedi naturali con l'alloro

Dunque ora che si avvicina l'inverno è un ottimo momento per raccogliere, l'altro periodo è la primavera, quindi si possono mettere a seccare (con il ramo appeso a testa in giù) o si possono lavare asciugare e congelare (questo è il metodo che uso io) così sono sempre a portata di mano per un infuso.
Con le foglie e le bacche di alloro si possono preparare diversi rimedi: dalla tisana, all'oleolito, al liquore. Ognuno ha una funzione specifica. Ricordo, come poi specificherò nelle controindicazioni, che non bisogna esagerare.
 

Ricetta dell'infuso di alloro: 3 foglie di alloro, un bricco d'acqua. Mettere le foglie nell'acqua e portare a bollore. Quindi dopo cinque minuti spegnere, coprire e lasciar riposare per una decinba di minuti. Filtrare e bere. Possono esservi aggiunte scorzette di limone, solo lka parte gialla o una punta di miele.

L'infuso è ottimo per rilassare i nervi, curare i dolori mestruali, dello stomaco e intestinali, nonchè per digerire ed evitare il meteorismo.

Ricetta dell'oleolito: 40 gr di bacche, 300 ml di olio d'oliva o olio vegetale. Metter a seccare le bacche, quindi pestarle in un mortaio oppure utilizzarle fresche. Mettere le bacche in un contenitore di vetro ed aggiungere l'olio. Per un mese deve stare vicino ad una fonte di calore. Quindi lo si ripone in un luogo fresco ed ombroso e ne si filtra la quantità che serve al momento.

L'oleolito può esser usato contro le dermatiti, contro i dolori reumatici o muscolari e sulle tempie contro il mal di testa o per massaggi distensivi è inoltre ottimo per la salute dei capelli. ESCLUSIVAMENTE PER USO ESTERNO, NON VA INGERITO.

Alloro: controindicazioni

Attenzione: non va adoperato dalle persone allergiche ai componenti e in soggetti predisposti può causare dermatiti da contatto. Sospendere immediatamente l'uso. Non abusare degli infusi possono provocare: diarrea, nausea, tachicardia e perdita dei sensi.
 

Attenzione: il  Laurus nobilis non va confuso con  l'alloro lauroceraso che è tossico.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili