logo gnubik

Estate: come scegliere la crema solare giusta

13 luglio 2016

Estate: come scegliere la crema solare giusta

Estate in arrivo: come si sceglie il solare giusto?

Ogni anno ne sento di cotte e di crude: io non metto il solare perché se non mi abbronzo, no non ne ho bisogno tanto non mi brucio, tanto il sole non fa male e via dicendo.
Che viviate in montagna, che andiate al mare dieci giorni l'anno e che passiate la maggior parte del tempo sotto l'ombrellone la crema solare è d'obbligo.
Il sole non è esattamente proprio un amico della pelle è vero che è utile ma è anche vero che causa:

  • carcinomi (alias cancro) basali o superficiali
  • invecchiamento precoce
  • macchie

Le radiazioni solari ci sono, non importa se non si vedono e non causano subito danni visibili, la vostra pelle e le vostre cellule ne risentiranno comunque.

Estate: il lato oscuro del sole

Ecco la classificazione delle radiazioni solari:

  • luce visibile dall'occhio umano
  • raggi infrarossi
  • raggi ultravioletti
  • Sono ovviamente gli ultimi, i famosi UV a creare i danni, a loro volta si classificano in:
  • UVA, oltrepassano le nubi e penetrano gli strati del derma fino alle cellule, causano melanomi
  • UVB, sono più cancerogeni dei precedenti ma è vero anche che attivano il metabolismo della vitamina D
  • UVC, sono i raggi più pericolosi che non raggiungono il suolo.

Come ci si difende da questi raggi dannosi (tranne gli UVC che per fortuna, salvo buchi nell'ozono non ci colpiscono più di tanto)? Con le protezioni solari, i capelli e gli occhiali da sole.

Estate: guida all'acquisto del solare

Si entra nel negozio, si mira agli scaffali delle protezioni solari...e poi? Sembrano tutte uguali.
Ecco cosa occorre analizzare:

  • SPF, ovvero il fattore di protezione solare indicato in numeri da 5/6 fino a 50, che indica la durata per cui potete stare esposti al sole prima di subirne dei danni;
  • INCI, direi che è fondamentale che la crema non contenga petrolati, profumi, parabeni e siliconi altrimenti non sarà necessario esporsi al sole per danneggiare la pelle basterà la crema stessa;

Rapporto qualità/prezzo? Meno costa e più è scadente? Mica vero, controllare sempre l'INCI. Diffidare delle diciture “sun block” su solari con basso SPF.

Schermi fisici e schermi chimici: qual è la differenza?
Rimanendo sul tema INCI attraverso l'elenco degli ingredienti si può capire se si ha a che fare con schermi fisici o chimici, i primi sono il biossido di titanio e l'ossido di zinco (quando si applicano sulla pelle la lasciano bianca) ovvero riflettono il sole mentre quelli chimici sono salicilati, cinnamati, oxybenzone, octylcrylene e non garantiscono una copertura totale da tutta la gamma dei raggi solari dunque è meglio evitarli.

Come si sceglie il fattore di protezione solare?
In primis vorrei dire che chi ha voglie estese, macchie e nei è bene che prenda appuntamento con un dermatologo per farsi dare dei consigli.
Il fattore minimo è 15 e mi sento di consigliarlo in città, per le ore non critiche e per i fototipi scuri.
I fototipi chiari (capelli chiari, occhi chiari e pelle chiara) è bene che si orientino su un fattore 30, idem chi tende facilmente a veder comparire eritemi, bolle e scottature, la sottoscritta ne sa qualcosa sebbene non appartenga ai fototipi chiari la mia pelle è particolarmente bianca e delicata, poco resistente al sole. Consigliato anche a chi svolge attività all'esterno per lunghi periodi di tempo.
Il fattore solare 50 è consigliato ai bambini, a chi ha la pelle particolarmente diafana o ha molte voglie/macchie/nei ed a chi lavora sempre all'aperto specialmente in alta montagna

Tu di che fototipo sei?

  • Fototipo I: pelle chiara, capelli rossi, si scotta sempre, nessuna abbronzatura, efelidi molto numerose. ?
  • Fototipo II: pelle chiara, capelli biondi, si scotta sempre, scarsa tendenza all'abbronzatura, numerose efelidi. ?
  • Fototipo III: intermedio tra il I ed il II, si scotta poco, abbronzatura media, alcune efelidi. ?
  • Fototipo IV: pelle olivastra, scarsa tendenza alle scottature, si abbronza facilmente, nessuna efelide. ?
  • Fototipo V: pelle scura, non si scotta praticamente mai, si abbronza sempre, nessuna efelide. ?
  • Fototipo VI: pelle nera, non si scotta, nessuna efelide. ?

Estate: come utilizzare la crema solare

Spalmare e via? Non solo. Quando, come e dove?

  1. Il solare si spalma in casa o prima di uscire sia che si stia in città che si vada al mare o in montagna, sempre 30 minuti prima di esporsi al sole.
  2. La crema solare si spalma dopo la doccia, senza vestiti, prima e dopo che si entra in acqua.
  3. Mani e piedi, ascelle, collo e viso sono zone delicate mai dimenticarle! Per le labbra usate il burro cacao protettivo.
  4. La crema si spalma sopratutto quando il cielo è coperto, i raggi attraversano le nubi e ci si scotta molto più facilmente.
  5. Usare il giusto quantitativo, ovvero non lesinare.
  6. Non usare prodotti vecchi o scaduti.
  7. Evitare di truccarsi quando si va al mare perché la crema non penetra bene.
  8. Non ci si spalma il solare in inverno, non ha senso.
© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili