logo gnubik

Carcinoma del polmone: cause, sintomi, diagnosi e terapie

8 giugno 2016

Carcinoma del polmone: cause, sintomi, diagnosi e terapie

Il carcinoma del polmone si verifica quando una massa di cellule cresce, nei bronchi o negli alveoli o all'interno del polmone, e ostruisce il normale passaggio dell'aria o causa emorragie. Delle vole il tumore non ha origine nei polmoni stessi ma può trattasi di una metastasi di tumori originatisi in altre sedi.

Esistono vari tipi di carcinoma del polmone:

  • tumore polmonare a piccole cellule (microcitoma): ha origine nei bronchi di diametro maggiore, si diffonde rapidamente e di solito compare nei fumatori;
  • tumore polmonare non a piccole cellule (NSCLC) si suddivide in: carcinoma spinocellulare (ostruisce le vie aeree di medio-grosso calibro ed è dovuto al fumo), l'adenocarcinoma (ha origine a livello dei bronchi di calibro minore in coloro che hanno avuto infezioni tubercolari o pleuriti) sono entrambi meno frequenti del tumore polmonare a piccole cellule ed hanno una prognosi minore rispetto a quest'ultimo.

Come si giudica la gravità di un tumore? Con una classifica di 4 stadi.

  1. Tumori di stadio I: di solito si asporta e non tende a riformarsi.
  2. Tumori di stadio II: si affronta con chirurgia e trattamento chemioterapico, dopo l'asportazione si procede con la chemio onde evitare che il tumore si riformi.
  3. Tumori di stadio III: in questo caso la chemioterapia dopo l'intervento è necessaria poiché si tratta di uno stadio avanzato. In questo caso si consiglia anche la radioterapia.
  4. Tumori di stadio IV: indica un grave tumore in metastasi, non può essere né operato né ridotto ma solo tenuto sotto controllo attenuando i sintomi.


Carcinoma del polmone: cause e soggetti a rischio

Ovviamente chi fuma si espone ad un rischio nettamente maggiore di sviluppare un tumore al polmone. Anche le persone particolarmente esposte all'inquinamento ambientale o che hanno familiari soggetti a questo tumore corrono il rischio di svilupparlo.
Quindi fra le cause della comparsa del carcinoma del polmone abbiamo:

  • inquinamento (esposizione a smog, radon, amianto)
  • sigarette
  • storia familiare
  • precedenti malattie polmonari (tubercolosi, pleurite, polmonite, bronchite)

Carcinoma del polmone: sintomi

Inizialmente il tumore al polmone è asintomatico, quindi delle volte viene diagnosticato allo stadio iniziale per caso facendo analisi per altri motivi.
Con il tempo si presenta la seguente sintomatologia:

  • tosse persistente che va a peggiorare
  • tracce ematiche nell'espettorato
  • respiro corto ed affanno
  • stanchezza
  • dolore e pressione al petto
  • perdita di peso
  • inappetenza
  • raucedine
  • bronchite o polmonite recidive

Carcinoma del polmone: diagnosi e cura

Cosa fare se si iniziano ad avvertire questi sintomi?
Parlare subito con il medico. L'esame prescritto di base è una rx toracica a cui seguono risonanza magnetica e PET. In secondo luogo si effettua la broncoscopia e la biopsia per la diagnosi definitiva.
Occorre quindi valutare l'estensione del tumore e vengono quindi prescritti esami come la scintigrafia per vedere se la malattia si è estesa alle ossa.
L'approccio terapeutico si basa sulla distinzione fra tumore polmonare a piccole cellule e tumore polmonare non a piccole cellule.
Nel primo caso ci si orienta verso la chemioterapia, soprattutto quando la chirurgia non è l'intervento più adatto (per far fronte ad una metastasi ad esempio).
Nel secondo caso si preferisce optare per l'intervento chirurgico, a meno che per l'appunto non vi sia metastasi. Vengono asportare porzioni piccole di tumore. Possono esser poi scelte anche chemioterapia e radioterapia onde evitare la formazione di una nuova massa tumorale.

I principali tipi d'intervento sono quattro:

  1. lobectomia: asportazione di un lobo polmonare (si parla di bilobectomia se si asportano due lobi);
  2. segmentectomia: asportazione di uno o più segmenti polmonari;
  3. pneumonectomia: asportazione di tutto il polmone;
  4. resezione a cuneo: asportazione di una piccola parte di polmone.

Come prevenirlo?
Prima di tutto smettere di fumare. Ed evitare il fumo passivo.
Fare regolare attività fisica all'aperto e mangiare sano.
Se si è ex fumatori o persone a rischio, il consiglio migliore è quello di tenersi sempre monitorati.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili