logo gnubik

Acido folico: cos'è, proprietà e benefici

13 maggio 2016

Acido folico: cos'è, proprietà e benefici

Lo sai che l'acido folico è importantissimo? Sì in gravidanza, ma non solo. A proposito di gestazione, ultimamente è emerso un dibattito: troppo acido folico danneggia il feto? Ovvero, se si assume acido folico in eccesso è possibile interagire con il corretto sviluppo neurologico del feto? Come al solito viene tirato in ballo l'autismo. I ricercatori non confermano e non smentiscono ma c'informano che ci sono in corso diverse ricerche in merito.
Dunque, perché serve l'acido folico in gravidanza? Partiamo dai fondamentali, ovvero cos'è l'acido folico.

Cos'è l'acido folico

Fa parte delle vitamine del gruppo B, dette anche B9, ma attenzione non è parte dei folati che sono  i composti naturalmente presenti negli alimenti (l'acido folico è una molecola di sintesi chimica presenti negli integratori vitaminici).
L'acido folico viene assorbito a livello intestinale, quindi viene attivato dal fegato che a sua volta lo trasforma in acido folinico e lo distribuisce ai vari tessuti o lo immagazzina come risorsa.
A cosa serve? E' molto utile in gravidanza, per la salute del feto.
Quanto se ne deve assumere? 0,4 mg già a partire dai mesi che precedono il concepimento per le donne non in gravidanza la quantità ideale è pari a 0,2 mg. Si deve comunque consultare il medico.
In quali alimenti è presente l'acido folico?

  • lievito di birra
  • fegato
  • spinaci
  • cereali integrali
  • arance
  • fagioli
  • verdura verde
  • broccoli
  • banane
  • pane
  • legumi
  • melone
  • carciofi
  • cavolini di Bruxelles
  • cavolfiori
  • rutta secca (noci, mandorle, nocciole)
  • avocado
  • kiwi
  • agretti
  • bietola
  • indivia
  • rucola
  • pomodorini
  • mandarini

Benefici e proprietà dell'acido folico

Un'assunzione costante in gravidanza di acido folico assicura il corretto sviluppo del bambino.
In particolare si evita:

  • che sia sottopeso
  • che si sviluppi malattie croniche
  • che si sviluppino deficit mentali
  • che si sviluppino malformazioni congenite come spina bifida ( ovvero mancata chiusura della spina dorsale e disfunzioni del midollo spinale), anencefalia (sviluppo anomalo dell'encefalo) e encefalocele (erniazione di tessuto cerebrale e meningeo)
  • previene le malformazioni congenite come labioschisi e palatoschisi

Altri benefici dell'acido folico:

  • aiuta cuore e circolazione (riduce i livelli di omocisteina nel sangue nel caso in cui siano problematici)
  • aiuta a migliorare la depressione
  • favorisce la fertilità
  • antianemico
  • aiuta l'equilibrio del sistema nervoso
  • previene i tumori
  • previene l'Alzheimer
  • aiuta a prevenire l'ipoacusia
  • aiuta a prevenire le infiammazioni dell'intestino
  • aiuta a prevenire la caduta dei capelli
  • migliora i problemi di gastrite
  • migliora lo stato delle unghie
  • è un valido aiuto contro lo stress

Acido folico: effetti collaterali

L'assunzione di acido folico deve esser regolata dal ginecologo e non se ne deve abusare. Dovrebbero evitarlo coloro che soffrono di: malattie renali, infezioni e anemia perniciosa o a chi eccede con bevande alcoliche ed inoltre le persone in buono stato di salute. Chi esagera può incorrere in: insonnia, nausea, mal di stomaco, irritabilità e perdita di appetito.

Attenzione: coloro che assumono farmaci antagonisti dell’acido folico (metotrexate, triamterene, trimetoprim, pirimetamina) dovrebbero ricorrere all'assunzione di acido folinico; non è inoltre consigliata la co-somministrazione di acido folico con farmaci antiepilettici quali il fenobarbitale, la fenitoina o il primidone. chiedere maggiori informazioni al medico di base.

Per quanto riguarda le carenze di acido folico possono essere determinate appunto dallo stato di gravidanza, dall'alimentazione non equilibrata, dall'età, dal cattivo stile di vita e dal morbo celiaco.
C'è da dire inoltre che l'acido folico è consigliato anche agli sportivi ed alle donne che assumono contraccettivi orali a base di progesterone ed estrogeni poiché questi ormoni interferiscono con l'assimilazione dell'acido folico.

Altresì la carenza di acido folico può manifestarsi con il rallentamento della crescita, incanutimento dei capelli, infiammazione della lingua, disturbi gastrointestinali, irritabilità, mancanza di memoria, mancanza di energia morbo di Hodgkin, leucemia e lesioni agli angoli della bocca.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili