logo gnubik

Prevenzione infarto: sintomi e pronto intervento

30 marzo 2016

Prevenzione infarto: sintomi e pronto intervento

La prevenzione dell'infarto è fondamentale, perché si stima che la maggior parte dei in cui avviene il decesso sia dovuto difatti al fatto che non è stato diagnosticato in tempo.
Purtroppo non è l'unico dato allarmante che riguarda l'infarto, difatti sembra che la soglia d'età si sta abbassando e che siano le persone più giovani ad esserne particolarmente colpite.
Colpa del fumo? Del cibo spazzatura? Della vita sregolata? Queste cause sono un po' tutte tirate in ballo e non sono le uniche.
Sicuramente occorre fare prevenzione: cibo salutare, stile di vita sano ma anche, soprattutto se si è a rischio, conoscere questo problema ed imparare ad affrontarlo.

Prevenzione infarto: cause e sintomi

Fra le cause più comuni d'infarto abbiamo:

  • fumo
  • obesità
  • occlusione delle arterie
  • ipercolesterolemia
  • sedentarietà
  • ipertensione
  • diabete
  • stress

E' importante conoscere la sintomatologia dell'infarto per individuarlo immediatamente.
I sintomi di un infarto sono:

  • dolore dietro lo sterno che s'irradia al braccio sinistro o alla mandibola
  • senso di oppressione
  • dolore persistente alla spalla, al collo, fra le scapole in generale alla parte sinistra del corpo
  • pressione, dolore o fitte al centro del petto di breve durata ma frequenti
  • astenia
  • sudorazione
  • vomito
  • sincope
  • aritmia
  • disturbo della respirazione
  • dolore sopra lo stomaco
  • sudorazione fredda
  • debolezza
  • vertigini
  • confusione mentale
  • svenimento
  • tremore
  • dolore addominale

In sostanza l'infarto è dovuto ad un minor apporto di sangue in una zona del cuore, quel punto muore (se non si prestano soccorsi tempistici) non avendo più ricevuto ossigenazione.
E' possibile che l'infarto sia asintomatico? Non del tutto, i sintomi si presentano sempre ma possono essere percepiti poco o confusi.

Prevenzione infarto: diagnosi e cure

In presenza di un infarto, per la prevenzione è fondamentale chiamare i soccorsi. Il soggetto verrà sottoposto d un elettrocardiogramma, quindi ad ecocardiografia, coronarografia e scintigrafia cardiaca, inoltre vengono eseguiti dei prelievi ematici.
L'infarto necessita di riposo e cure adeguate.
Se si presta soccorso ad un soggetto che ha già avuto problemi d'infarto, si tenga presente che dovrebbe avere con sé la pastiglia da inghiottire e che gli va somministrata immediatamente (solitamente si tratta di nitroglicerina).
Per prima cosa occorre distendere l'infortunato e slacciare o sbottonare qualsiasi cosa possa impedirgli di respirare bene. Rassicurarlo ed iniziare a praticare il massaggio cardiaco (100 pressioni al minuto).
Se l'infortunato vomita o ha vomitato e sviene occorre metterlo in posizione di sicurezza onde evitare che possa soffocare.
Chi è a rischio d'infarto deve:

  • assumere omega3 ed omega 6, cibi ricchi di fibre, bere molta acqua, evitare zuccheri e cibi grassi
  • tenere sotto controllo peso e colesterolo
  • fare moderata attività fisica (camminare) secondo il parere medico
  • non fumare
  • non eccedere con il sale
  • non bere alcolici
  • evitare ansia, stress ed emozioni forti
  • sottoporsi a regolari controlli medici
  • assumere la terapia prescritta senza trascurarla

La defibrillazione è un'altra questione. Nella fase iniziale dell'infarto si ha la fibrillazione ventricolare, ovvero il cuore trema questo può portare alla morte, ragion per cui si deve usare il defibrillatore, per riportare il cuore alla normale pulsazione.
Le conseguenze non rientrano nella prevenzione dell'infarto tuttavia occorre segnalare che successivamente si può soffrire di depressione, d'insonnia, d'ansia, di attacchi di panico e pertanto occorre avere un sostegno adeguato.

Ricapitolando:

  • chiamare il 118 e dare informazioni chiare
  • somministrare il farmaco qualora il soggetto lo abbia con sé
  • rassicurare il soggetto
  • praticare il massaggio cardiaco
  • se il soggetto vomita e sviene porlo in posizione di sicurezza
© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili