logo gnubik

Cosa mangiare quando sei incinta

4 maggio 2016

Cosa mangiare quando sei incinta

Cosa mangiare quando sei incinta? Ci sono tanti dubbi e timori che ruotano intorno a questo argomento: cosa posso e non posso mangiare, quanto e quando devo mangiare?
Affrontiamo dunque l'argomento sotto tutti i punti di vista :

  • qualità
  • quantità
  • cibi pro e contro

Ci sono diversi miti miti da sfatare, il primo lo affrontiamo subito.

Cosa mangiare quando sei incinta: quantità

Ma perché si deve mangiare per due? Ma se mangio per due diventerò una balena?
Occorre trovare una via di mezzo, un compromesso: una dieta restrittiva danneggia il bambino mentre una dieta per due danneggerebbe la madre.
In primis è importante controllare il peso, è normale prendere peso in gravidanza ma occorre stabilire un range entro il quale bisogna attenersi per non nuocere a se stesse o al bambino.
Assumere troppo peso in gravidanza può dar luogo a complicazioni nel parto, a bambini macrosomici e rendere fastidiosa la gravidanza per via dei dolori alla schiena ed alle gambe (senza contare la temutissima ritenzione idrica). Durante il post parto ovviamente si perderanno facilmente i chili dovuti al bambino ed alla placenta, diversamente per quelli acquisiti mangiando magari male ed in quantità sbagliate.
Bisogna fare piccoli pasti ogni tot ore con moderazione e cibi sani.
Quindi pertanto occorre:

  1. farsi seguire dal medico
  2. stabilire un'alimentazione adeguata
  3. svolgere una leggera attività fisica
  4. Cosa mangiare quando sei incinta: qualità
  5. Occorre scegliere cibo di qualità che sia fresco e vario. Occorre dunque bilanciare i nutrienti, preferendo carni bianche, cibi integrali, frutta e verdura.
  6. Occorre evitare di eccedere con pane, dolci e zucchero bianco (che io eliminerei proprio).

Tutta una serie di nutrienti sono indispensabili in gravidanza:

  • acido folico e vitamine
  • ferro, zinco e magnesio
  • L'acido folico è in particolare molto utile per il buon sviluppo della colonna vertebrale del bambino e per evitare la patologia della spina bifida.
  • Bere molta acqua.
  • Evitare conservanti, coloranti e dolcificanti. Leggere sempre le etichette!
  • Ovviamente va da sé che occorre sempre lavarsi le mani, controllare la data di scadenza dei cibi ed evitare caffè e bevande gassate.

Cosa mangiare quando sei incinta: cibi pro e contro

Ecco quali sono i cibi contro:

  • formaggi con muffe
  • carne cruda, selvaggina
  • affettati crudi (bresaola, prosciutto crudo)
  • salami freschi
  • pesce crudo o affumicato (salmone, sushi e sashimi) pesce spada, squalo, verdesca, tonno si possono consumare al massimo una volta a settimana, poiché possono contenere mercurio
  • latte crudo
  • uova crude
  • insalate in busta o già pronte
  • molluschi e crostacei
  • caffè
  • zucchero bianco
  • bevande alcoliche
  • cioccolata
  • cibi piccanti o in salamoia

Ecco quali sono i cibi consigliati:

  • carne magra ben cotta
  • sogliola, merluzzo, nasello, trota, palombo, dentice, orata cucinati arrosto, al cartoccio, al vapore o in umido
  • mozzarella, ricotta, crescenza, robiola
  • yogurt
  • frutta e verdura
  • soia
  • legumi
  • olio evo

Consigli generici:

  1. fare 4 – 5 pasti al giorno moderati e completi (i cibi più calorici la mattina ed a pranzo)
  2. mangiare spuntini spezza fame approvati dal dietologo/ginecologo
  3. bere 2 litri di acqua al giorno
  4. masticare lentamente
  5. mangiare con calma
  6. consumare il sale moderatamente
  7. contro la nausea vanno bene: fette biscottate, pane tostato mentre sono sconsigliati cibi ricchi di acqua
  8. contro la stipsi: acqua e fibre
  9. limitare i cereali raffinati ed i cibi pronti

Niente digiuni e diete ferree!

Infine sfatiamo un altro mito: le voglie in gravidanza non hanno a che fare con possibili macchiue sulla pelle del nascituro. Qual è la causa delle voglie della mamma in attesa? Non si sa, forse voglia di attenzioni e coccole probabilmente. Se ci si fa caso anche durante le mestruazioni molto spesso insorge il desiderio di cibi particolari. Si tratterebbe quindi di fame emotiva, il consiglio è quello di dedicarsi a se stesse, coccolarsi

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili