logo gnubik

Gli adolescenti che dormono poco vanno incontro alle cattive abitudini

25 marzo 2015

Lo studio è stato condotto su 6500 adolescenti.

Che dormire poco non faccia bene al nostro organismo è risaputo. Sono stati condotti diverso studio in questo ambito e tutti hanno confermato che il poco sonno provochi in noi irritabilità, confusione e molti altri effetti collaterali che ci mettono a rischio. Secondo uno studio condotto dalla Idaho State University, però, sarebbero i giovani a risentire maggiornamente delle mancate ore di risposo; i risultati della ricerca hanno infatti evidenziato che i ragazzi che tendono a dormire poco sono più inclini nel contrarre cattive abitudini. Lo studio ha 'messo sotto torchio' le vite di ben 6500 giovani e dai dati raccolti è emerso che gli adolescenti che dormono poco sono più propensi a drogarsi ed abusare di alcool, ma anche di avere esperienze sessuali di cui, in seguito, si pentono.


I dottori che hanno eseguito lo studio affermano che il poco sonno può sconvolgere l'equilibrio fisico e psicologico e tale situazione può essere davvero grave per sé stessi, trasformandoci in persone che non siamo. L'insonnia, sempre secondo la ricerca eseguita, ci porta ad avere atteggiamenti spinti rispetto a quelli che avremmo se dormissimo una normale quantità di ore di sonno.  I genitori, in questi casi, possono essere molto d'aiuto nei figli, devono essere molto vigili, soprattutto durante l'adolescenza, sulle ore di riposo dei propri figli, cercando di far capire loro quanto sia dannoso per loro non dormire a sufficienza.

Come è risaputo, la tecnologia influisce molto sulla mancanza di sonno. le luci emesse da cellulari e tablet, infatti, allontanano il sonno e favoriscono l'insonnia; per questi motivi è consigliabile non utilizzare i dispositivi elettronici prima o dopo essersi coricati, favorendo così l'arrivo della sonnolenza e favorendo così un riposo ottimale e necessario.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili