logo gnubik

Farmaco, il prezzo aumenta del 5000%. Clinton interviene

22 settembre 2015

Farmaco per la toxoplasmosi, il prezzo sale in una sola notte del 5000%. Clinton interviene.

E' bastata una sola notte a far lievitare il prezzo di un farmaco. Da soli 13,5$ a 750$. Un aumento che certo non poteva passare inosservato e ha reso la Turing Pharmaceuticals, una start-up, piuttosto popolare in brevissimo tempo. Anche se probabilmente non era questo il loro scopo.

Il motivo di un aumento così fuori dal comune? Semplicemente far restare la start-up sul mercato. Così ha spiegato il CEO Martin Shkreli in occasione di un'intervista fatta dal canale Cnbc. Il farmaco che ha visto un aumento così vertiginoso è il Daraprim, utilizzato dai pazienti che sono affetti da HIV.

La decisione di portare il Daraprim da 13 a 750 dollari è stata presa dal CEO Martin Shkreli. Ha acquistato ad agosto i diritti per poter produrre il medicinale e adesso, ha fatto lievitare vertiginosamente il farmaco per cercare di mantenere in piedi la propria start-up.

Inutile dire la sorpresa dei pazienti che sono andati ad acquistare il Daraprim, indispensabile per contrastare la toxoplasmosi per coloro che hanno l'AIDS e di conseguenza un sistema immunitario compromesso che si deve difendere da tali malattie infettive. Per 62 anni ha sempre avuto un prezzo accessibile e poi, un “bel” giorno, è possibile acquistarlo al prezzo di 750 dollari.

Una storia che ha dell'incredibile, ma per Shkreli le cose non sono poi così straordinarie. L'uomo, ex gestore di hedge-fund, ha deciso di investire nel settore farmaceutico e per lui l'aumento vertiginoso è stato indispensabile per permettere alla sua azienda di restare in piedi. Inoltre, sottolinea che 750$ dollari è un prezzo non molto distante da quello di tanti altri farmaci per malattie rare. Aggiunge poi che i ricavi verranno utilizzati per cercare un nuovo medicinale da utilizzare contro la toxoplasmosi.

Indignati non solo i consumatori, ma anche Hillary Clinton, candidata per le primarie democratiche. Ha definito l'aumento del 5000% del medicinale “un insulto” e per questo motivo si occuperà direttamente della questione.

 

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili