logo gnubik

Roma, un commissario per il Giubileo

12 giugno 2015

La gestione dell’evento non sarà unicamente nelle mani del sindaco Marino

Il governo presieduto da Matteo Renzi ha deciso di nominare un commissario per la gestione dell’evento di portata mondiale annunciato per il prossimo anno da papa Francesco: il Giubileo straordinario, che comincerà l’8 dicembre di quest’anno e si protrarrà fino a novembre 2016. Fino a pochi giorni fa, tutti gli osservatori erano concordi nell’affermare che tale ruolo sarebbe spettato unicamente all’attuale sindaco Ignazio Marino.

Nella scelta del governo è probabile che pesino, e non poco, gli scandali che stanno investendo il PD di Roma, a seguito dell’inchiesta su Mafia Capitale, e le conseguenti ed insistenti voci, arrivate soprattutto dall’opposizione, che invitano veemente Marino a dimettersi.

Secondo quanto riferito da Repubblica, l’incarico di commissario sarà affidato a Franco Gabrielli, già prefetto di Roma. Il commissario avrà il compito, fra gli altri, di amministrare le ingenti somme di denaro che dovrebbero confluire a Roma per l’organizzazione dell’anno santo, tra le quali potrebbero esservi anche 500 milioni erogati dal governo, e 88 dalla Regione Lazio per l’ottenimento di 100 nuove ambulanze ed il miglioramento dei pronto soccorso. Tuttavia vale la pena precisare che Gabrielli non si caricherebbe in toto delle funzioni del sindaco nella gestione di un così importante evento, bensì lo affiancherebbe nelle operazioni.

Dal canto suo, Ignazio Marino alza la voce, e dichiara: “nessuno tocchi i miei poteri, così io non ci sto”. Il decreto presidenziale, che avrebbe sostanzialmente sancito non una bocciatura, ma almeno una presa di posizione nei confronti dell’amministrazione del Campidoglio, sarebbe stato discusso anche ieri se non  fosse sopraggiunto uno slittamento dell’ultimo minuto; per cui verrà preso in esame durante il prossimo Consiglio dei ministri. Sempre secondo quanto riportato da Repubblica, indiscrezioni vorrebbero che il ritardo sia dovuto proprio all’ira di Marino verso il proprio partito.

Aldilà della particolarità dell’evento giubilare, e dell’influenza sull’amministrazione dell’inchiesta su Mafia Capitale, sembra sempre più emergere l’isolamento di Ignazio Marino.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili