logo gnubik

Renzi: “Servono 10 mila comitati in tutta Italia”

2 maggio 2016

Il premier Renzi ha dato il via alla campagna per il referendum di ottobre

Matteo Renzi, nelle scorse ore ha lanciato la campagna per il sì al referendum sulle riforme costituzionale che si terrà in ottobre.

Il premier ha dichiarato di esser convinto di vincere il referendum, aggiungendo che per trenta anni si è discusso delle riforme ma nessuno ha fatto nulla, adesso dopo sei letture si vuole vedere da che parte stiano gli italiani.

In merito al referendum costituzionale di ottobre, Matteo Renzi ha ricordato di essere arrivato a Palazzo Chigi grazie al popolo, e che ora occorre vincere la partita più grande, ossia quella di tornare a un'Italia che dice sì.

Per vincere il referendum, per Renzi occorre coinvolgere i cittadini in una sfida da cui dipende il futuro degli italiani, con dei comitati di 10 fino a 50 persone, strutture che ricordano i comitati per le primarie. In merito a ciò, il presidente del Consiglio nel suo appello chiede a ciascuno, sul lavoro, a scuola, alle università, tra gli amici, fuori dai partiti e anche dentro partiti di unire 5-6-10-15 persone, studiare la riforma e poi mettere tutti di fronte a un bivio tra l'Italia che dice sì al futuro e l'Italia che dice no.

Renzi rispondendo a coloro che hanno criticato la riforma della Costituzione, ha affermato di voler correggere un punto su cui all'epoca le forze politiche non riuscirono a mettersi d'accordo e fecero una norma transitoria dicendo 'cosi' non va bene'.

Infine Renzi, dopo aver ricordato che grazie al suo Jobs Act in Italia quest'anno ci sono stati  circa 400 mila disoccupati in meno,  ha annunciato che l'11 o il 12 maggio, verrà votata la  legge sulle unioni civili, il 25 maggio il Terzo settore, ed in seguito la legge sul cinema, il collegato povertà, la sicurezza urbana e la competitività e crescita.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili