logo gnubik

Renzi : “Hanno vinto coloro che lavorano sulle piattaforme”

18 aprile 2016

Renzi commentando i risultato del referendum sulle trivelle, ha dichiarato che i vincitori sono coloro che lavorano sulle piattaforme

Dopo il non raggiungimento del quorum per il referendum sulle trivelle, il premier Matteo Renzi ha dichiarato che tale esito è una vittoria contro quei pochissimi consiglieri regionali e qualche presidente di Regione che volevano farne solo "una conta" politica.In base ai dati del Viminale al referendum sulle trivellazioni si sono recati solo il 32,15% degli elettori.

 

Renzi ha affermato di aver sofferto la scelta di non andare a votare, sottolineando che l'astensione era lo strumento più semplice per difendere migliaia di posti di lavoro. Matteo Renzi, commentando i dati sul referendum,  ha poi dichiarato che il governo non si annovera nella categoria dei vincitori ma crede che i vincitori siano gli operai e gli ingegneri che domani torneranno alle loro piattaforme sapendo di aver conservato il posto di lavoro.

Il presidente del Consiglio, in merito al referendum sulla durata delle concessioni per le trivellazioni in mare, ha poi affermato che è stato inutile buttare via 300 milioni di euro per il referendum, quando la prima cosa che viene chiesta alle Regioni è di abbattere le code per la sanità.

Inoltre Renzi rivolgendosi a tutti gli italiani,  sia chi ha votato sì e a chi ha votato no, ha dichiarato che occorre ripartire tutti insieme, occorre rimboccarsi le maniche, aggiungendo che non occorre alimentare la vecchia tiritera delle divisioni ideologiche e politiche.

Dal canto suo, Michele Emiliano, governatore della Puglia, convinto sostenitore del “si”, replicando alle dichiarazioni del premier ha affermato che Renzi  non se la può cavare parlando di ragioni personali, aggiungendo di non permettere a nessuno, neanche a lui di trasformare una battaglia di civiltà  in una vicenda ipocrita. Emiliano ha poi affermato che il referendum è stato comunque un successo con 14 milioni di votanti, gli stessi voti che il Pd ha preso nelle europee di due anni fa, e di ciò il governo dovrà tenerne conto.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili