logo gnubik

Per Renzi il 2015 è andato meglio del 2014

Il premier Renzi fa un bilancio positivo del 2015

Il premier Matteo Renzi ha recentemente tracciato il bilancio degli ultimi 12 mesi del suo governo,   dichiarando che i fatti dimostrano che il 2015 sia andato meglio del 2014. Tra le principali sfide vi è stata quella del Pil in salita, dato che si prevedeva  lo +0,7% e siamo allo +0,8.

La legge elettorale, è definita dal premier un capolavoro parlamentare, per Renzi è stata  l'operazione parlamentare più difficile di quest'anno. In merito al Jobs Act, pur evidenziando che il  tasso di disoccupazione fermo al l’11,5% è ancora molto altro, egli ha tuttavia aggiunto che 300.000 persone hanno trovato lavoro e che il jobs act ha portato un po' di chiarezza e più tutele.

In merito all' Unione europea, Renzi ha precisato di avere un ottimo rapporto personale con la cancelliera Merkel, ma in quanto rappresentante di un grande Paese e capo del Pd,  il partito che ha preso più voti di tutti in Europa, ritiene indispensabile che le regole debbano valere per tutti. Sul tema migranti, Renzi ha dichiarato che nel 2015 ci sono stati meno sbarchi, ormai  il problema è diventato europeo.


Infine in relazione all'emergenza smog, Renzi ha dichiarato che in Italia le centraline segnalano sforamenti del pm10, che derivano da molteplici cause non dal traffico che è una concausa. Inoltre ha aggiunto che il nostro Paese negli ultimi 25 anni ha ridotto le emissioni, rimarcando che l'Italia ha prodotto una tra le migliori curve di riduzioni.

Infine Renzi ha dichiarato: “Se il 2015 è stato l'anno delle riforme, il prossimo sarà l'anno dei valori, la legge di Stabilità è una legge che mette soldi sulla cultura, sul servizio civile e sui valori. L'indice di fiducia dei consumatori e degli imprenditori è  venti punti più alto di un anno fa.  Siamo un Paese pieno di energie vitali, io sto facendo il presidente del Consiglio, è il mio ruolo ultimo come personaggio pubblico, e quindi mi rendo conto che quello che sta a cuore non è chi fa cosa e quando, ma la percezione che il Paese si rimetta in moto”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili