logo gnubik

Mineo: “Lascio il gruppo del Pd”

28 ottobre 2015

Il senatore Mineo ha deciso di dimettersi dopo una discussione con Zanda

Corradino Mineo ha deciso di lascia il gruppo del Pd e passare automaticamente al gruppo Misto. Il senatore ha preso tale decisione dopo una discussione con il capogruppo Luigi Zanda, dichiarando in merito: ” Sono stato oggetto di una sorta di processo sommario da parte di Zanda. Mi ha dedicato un’intera assemblea, cercando di ridurre le mie posizioni politiche a una semplice questione disciplinare, stilando la lista dei dissidenti ‘buoni’, Amati, Casson e Tocci e del cattivo, Mineo.

"Ma solo dopo ho capito che quella riunione era stata indetta proprio per parlare di me, della mia questione disciplinare, come l’hanno chiamata. Durante l’assemblea non c’è stata un’espulsione ufficiale, ma secondo il parlamentare ci sarebbe stato “un chiaro invito ad andarsene. E' inaccettabile. Sono terrorizzati dalla finanziaria e hanno limitato emendamenti".

Zanda dal canto suo ha dichiarato in merito alle dimissioni di Mineo: “Il Pd non espelle nessuno, nelle conclusioni egli parlato di “incompatibilità” tra Mineo e il lavoro del gruppo, non di espulsione, dunque, ma dimissioni fortemente raccomandate”.


Infine il senatore Mineo attaccando il Pd ha dichiarato: “Di fatto il Pd è terrorizzato da questa finanziaria e il capogruppo ha fatto capire come gli emendamenti alla legge di stabilità non siano particolarmente graditi tanto è vero che ha raccomandato ai senatori democratici di presentarli solo ‘previa consulenza’ con il capogruppo della commissione competente. “E’ vero che ho votato troppe volte in dissenso ho votato troppe volte in dissenso: sulla scuola, la riforma costituzionale, l'Italicum, il jobs act, la Rai. Ed è vero che una nutrita minoranza interna, che sembrava condividere alcune delle mie idee, si è ormai ridotta a un gioco solo tattico, lanciando il sasso per poi ritirare la mano.  La verità è che quando raggiungevano un accordo, io mi mettevo contro. La verità è che il disagio è forte nel Pd”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili