logo gnubik

M5s: Grillo contestato dai suoi: "Sbagliata la frase su topi e clandestini"

18 giugno 2015

M5s nella bufera. Grillo ha pubblicato un post in cui paragonava i clandestini ai topi. Un suo deputato lo contesta. Ennesima espulsione in vista?

M5s ancora una volta al centro delle polemiche a causa di Beppe Grillo. Il leader - anzi, il megafono - del movimento ha pubblicato sul suo profilo Twitter un post molto opinabile nel quale ha paragonato i clandestini ai topi. Il post è stato subito cancellato, ma invano: la frittata ormai era stata fatta. Le critiche sono piovute da ogni dove, e questa mattina anche un deputato, Carla Ruocco, è intervenuta criticando il comico genovese. C'è chi si chiede se a questa uscita segui l'ennesima esplusione.

Ieri pomeriggio Beppe Grillo aveva postato un suo pensiero circa il problema dell'immigrazione, collegandolo alla situazione di Roma, attualmente nel caos proprio a causa delle difficoltà nella gestione dell'accoglienza. "Elezioni per Roma il prima possibile – aveva scritto il comico genovese e leader dei s Stelle –! Prima che la città venga sommersa dai topi, dalla spazzatura e dai clandestini. Marino Dimettiti". 

Parole, queste, palesemente inaccettabili. Ad accorgersene è stato lo stesso Beppe Grillo, che ha immediatamente eliminato il post. La rete, però, non perdona e lo screenshot ha fatto il giro del web in pochissimo tempo.

Chi si aspettava una presa di posizione all'interno del Movimento Cinque Stelle, o almeno della sua parte più istituzionale, è stato accontentato. A parlare è stata Carla Ruocco, uno dei deputati più conosciuti e apprezzati anche dagli avversari. In una intervista a Radio Città Futura (emittente della città di Roma) si è allineata al coro di critiche. 

"Ammetto che quello di Beppe Grillo è stato un errore, una uscita infelice" ha dichiarato. Ha poi aggiustato il tiro, riportando l'attenzione sugli avversari, affermando che "chiunque utilizzi un errore per nascondere il malaffare e la criminalità che strumentalizza la tratta degli esseri umani, si fa complice di questo sistema. La giunta di Ignazio Marino si è rivelata inquinata, è giusta che si dimetta".

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili