logo gnubik

La Corte europea condanna l'Italia per le mini prescrizioni sull'evasione fiscale

Ancora una volta siamo "bacchettati" dall'Unione europea

L'evasione fiscale è uno dei problemi più gravi e sentiti di tutto il paese e ancora una volta l'Italia si è vista 'bacchettare' dall'Unione europea a causa della cancellazione troppo breve dei reati che hanno a che vedere con l'evasione fiscale. La prescrizione corta che interessa le persone non regolari con l'Iva può infatti nuocere non solo al nostro paese, in quanto i soldi persi non verranno mai più recuperati, non solo dall'Italia ma anche dall'Europa.


Ecco quindi arrivare la sollecitazione della Corte di giustizia di Lussemburgo, che invita i tribunali italiani a non applicare la ex legge Cirielli qualora essa possa ledere gli interessi dell'Unione europea. La manovra è stata fatta su sollecitazione del tribunale di Cuneo e si propone di contrastare una legge fortemente voluta nel 2005 da Berlusconi e molte volte accusata di essere una legge costruita ad hoc per i suoi problemi finanziari, in quanto all’epoca ridusse della metà il tempo a disposizione dei magistrati per indagare, dando vita a situazioni di prescrizioni molto diffuse in tutta Italia.


Il diritto italiano avalla quindi l'evasione dell'Iva? Stando a quanto affermato dal tribunale di Cuneo la risposta è positiva, quindi l'istituzione ha scelto di rivolgersi alla corte del Lussemburgo perché le ripercussioni non interessano solamente il nostro paese, ma l'intera Unione europea. Il tribunale di Lussemburgo ha accolto pienamente la richiesta, basandosi soprattutto sull'articolo 325 del Trattato sul Funzionamento dell'unione che stabilisce che gli Stati membri devono 'lottare con misure dissuasive contro le attività illecite che ledono la stessa Unione europea'.

Il mancato versamento dell'Iva si inserisce di rigore fra queste attività, quindi la decisione europea potrebbe aprire uno spiraglio sull'eliminazione di questa legge, chiaramente creata per interessi personali, che non porta beneficio al paese e tanto meno alla situazione italiana agli occhi di tutti gli altri stati dell'Unione.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili