logo gnubik

Il sindaco Marino: cacceremo i mafiosi dalla capitale

Si farà una fiaccolata in Piazza Don Bosco

Non c'è pace per il sindaco di Roma Marino, che ogni giorno deve affrontare nella sua città temi scottanti e di interesse nazionale, che spesso scavalcano i confini del territorio urbano e presentano ripercussioni in tutto il paese, addirittura in tutto il mondo. Dopo essersi visto commissariare l'atteso Giubileo, il sindaco ha affermato che Roma sta combattendo la lotta contro la mafia, dopo avere assistito al funerale show di Casamonica che ha scosso l'opinione pubblica di tutto il paese.


Il sindaco ha scelto quindi di promuovere una fiaccolata, l'Antimafia Capitale Day, che avrà luogo il 18 settembre in piazza Don Bosco, luogo simbolico in quanto si tratta dello stesso che qualche settimana fa ha ospitato il funerale del clan che tanto ha fatto discutere per la sua aurea di altri tempi.  Secondo il portavoce del Pd e commissario romano Matteo Orfini, si tratta della prima grande manifestazione antimafia organizzata dalla capitale, dopo che la città eterna ha subito lo 'sfregio' di un funerale così organizzato e sintomatico della presenza di organizzazioni mafiose in città.


Secondo Orfini la città sta prendendo coscienza e il sit-in settembrino si rivela essere un'occasione dedicata a tutti i cittadini che vogliono manifestare pacificamente contro un problema visibile nella capitale. 'Cacceremo i mafiosi da Roma' è il grido di Marino, che ancora una volta verrà protetto dagli eventuali contestatori anche durante questo percorso di pace e di speranza. La Digos ha infatti predisposto la presenza di ben 200 agenti durante la fiaccolata serale e posto un elicottero che sorvolerà i cieli della capitale per renderla più sicura e monitorare ogni movimento 'sospetto' che potrebbe avere luogo durante questa attesa quanto problematica notte di manifestazione.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili