logo gnubik

Napoli, Gianni Lettieri in testa ai sondaggi

31 dicembre 2015

Gianni Lettieri in testa ai sondaggi per le comunali di Napoli

Secondo un sondaggio condotto dalla Ipr Marketing, l'ex presidente dell'Unione degli Industriali della Provincia di Napoli Gianni Lettieri, potrebbe battere i  due esponenti di sinistra Antonio Bassolino e Luigi De Magistris.

Il candidato berlusconiano sarebbe votato al primo turno dal 29 per cento degli intervistati seguito dall'attuale sindaco De Magistris col 23 per cento delle preferenze e poi da Bassolino con il 22 per cento.


In un altro recente sondaggio,  condotto dal sito web “Napoli Fanpage.it” i cittadini di Napoli hanno votato come probabile candidati sindaco del centrodestra proprio Gianni Lettieri, che vedono in lui il personaggio chiave del centrodestra per le prossime elezioni del 2016.


Il candidato sindaco di Napoli del centrodestra Lettieri, definito da Polito “ un self-made man”, un uomo che si è fatto da solo e che è riuscito a divenire un imprenditore di successo, che attualmente guida l'opposizione nel Consiglio comunale di Napoli ha dichiarato recentemente di non volersi rassegnare al declino di Napoli ed afferma di voler porre fine ai politicanti ed ai populisti, in quanto alla città di Napoli serve un governo di salute pubblica. Gianni Lettieri ha poi aggiunto che se diventerà sindaco di Napoli rinuncerà allo stipendio per devolverlo alle famiglie meno abbienti.

Silvio Berlusconi in queste ore ha ufficializzato la candidatura di Gianni Lettieri per la corsa alle comunali di Napoli, dichiarando che Lettieri si sta preparando a quella che sarà una grande campagna elettorale per mettere fine alla cattiva amministrazione della città campana. Inoltre l'ex premier in merito alla candidatura di Lettieri, l' ex candidato sindaco di Napoli nelle elezioni del 2011 sconfitto da Magistris, ha dichiarato: "Un bocca al lupo affettuoso a Gianni Lettieri per la grande battaglia che farà a Napoli, la nostra città. Presto sarò a Napoli, vengo giù. Ci tengo tantissimo. Arrivederci a presto. A prestissimo”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili