logo gnubik

Dombrovskis: “Politica fiscale dall’Italia non in linea con le raccomandazioni generali dell’Ue”

Dombrovskis ha espresso le sue perplessità in merito alla legge di stabilità italiana che sul tema” fisco ha fatto scelte non in linea con Ue".

Mentre la legge di stabilità approda al Senato, il vicepresidente della Commissione Ue Dombrovskis in merito alla legge di stabilità italiana in una conferenza stampa ha dichiarato: “Alcune azioni prese a livello di politica fiscale dall’Italia “non sono in linea con le raccomandazioni generali dell’Ue di spostare il carico di tasse dal lavoro verso consumi e proprietà.  Stiamo valutando, quindi non sono in grado di commentare la Legge di stabilità italiana. Devo prendere in considerazione le previsioni economiche previste il 5 novembre e, basandoci su questi dati, faremo la nostra valutazione del rispetto delle regole di bilancio”.


Secondo quanto ha spiegato Valdis Dombrovskis,  alla Commissione serviranno "diverse settimane" per analizzare le bozze ed approdare ad un giudizio definitivo sia sulle manovre che sulle richieste da parte degli Stati circa la  flessibilità per le clausole degli investimenti, delle riforme e delle spese per la crisi migratoria,  aggiungendo al riguardo:“l’Italia è uno dei paesi che ha chiesto di prendere questo in considerazione, quindi stiamo valutando anche questa spesa ulteriore che il Paese sta sostenendo”.
Mentre Dombrovskis espone il suo monito dell'UE al governo italiano sulla legge di stabilità in attesa di essere promulgata dal Presidente Mattarella,  il premier Renzi continua a difendere con decisione la sua manovra, dichiarando recentemente che i  castelli , le abitazioni di lusso e le ville continueranno a pagare la tanto criticata Tasi.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili