logo gnubik

Boldrini si schiera a favore delle unioni civili

30 dicembre 2015

La Boldrini ha dichiarato di essere a favore della legge sulle unioni civili

Laura Boldrini, presidente della Camera, in una recente intervista ha dichiarato di essere favorevole al ddl Cirinnà sulle unioni civili, affermando che non si possono lasciare nel guado tutte le coppie che aspettano di vedere regolamentate le loro unioni,in quanto la  politica ha il dovere di dare risposte.


La presidente Boldrini sul tema delle unioni civili ha dichiarato:"Su temi come questo non si deve arrivare al muro contro muro ideologico, va cercata una sintesi e poi bisogna decidere per dare ai cittadini le risposte di cui hanno bisogno. Come presidente della Camera io ho il dovere di essere ottimista. Bisogna essere capaci di rinunciare alle contrapposizioni ideologiche e dare certezze normative".

Matteo Renzi in merito alla questione delle unioni civili, che lui avrebbe voluto approvare nel 2015, ha dichiarato che di tratta di un tema che divide il Paese, il  Pd e pure Forza Italia, ma assicura che il 2016 sarà l’anno chiave. Renzi ha aggiunto che in qualità di segretario del Pd farà di tutto affinché il dibattito che si aprirà al Senato sia il più serio e franco possibile, affermando che quello delle unioni civili non è un provvedimento sul quale il governo immagina di mettere la fiducia.

Contro il ddl Cirinnà si  è schierato il senatore Sacconi del Nuovo Centro Destra,che si è dichiarato pronto a raccogliere le firme per un referendum contro la legge Cirinnà sulle unioni civili e qualora fosse approvata a manifestare in difesa dei valori della famiglia tradizionale.

Dal canto suo, la vicesegretario del Pd Debora Serracchiani ha dichiarato che alla faccia dei maligni il ddl Cirinnà arriverà al Senato il prossimo 26 gennaio, rivelando che il 99 per cento del suo partito ne ha condiviso il testo.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili