logo gnubik

Berlusconi annuncia un rinnovamento ai vertici di Fi

Berlusconi ha annunciato un rinnovamento radicale ai vertici di Forza Italia

Berlusconi in una recente intervista ha dichiarato che nonostante non abbia alcuna voglia di fare politica, come non l'aveva già nel '94, si sente moralmente obbligato di scendere in campo per per evitare che il Paese finisca in mano ai grillini.

Il leader di Forza Italia ha affermato che nel caso che lui abbandonasse la politica, il centrodestra diventerebbe un terzo polo, al ballottaggio andrebbero Pd e Movimento 5 Stelle e senza dubbio vincerebbero i grillini.

In merito alla situazione di Fi, Silvio Berlusconi ha affermato che  non esiste alcun conflitto  all'interno di Forza Italia  tra i capigruppo Renato Brunetta e Paolo Romano, e ribadisce la sua volontà di  organizzare il futuro del centrodestra e scendere di nuovo in campo. L'ex premier ha dichiarato: "Ho intenzione di procedere a un rinnovamento radicale dei vertici, sia per quanto riguarda i gruppi parlamentari sia per il partito. Prospetteremo un governo composto al cinquanta per cento da personalità che non vengono dalla politica, come ad esempio il generale dei carabinieri Leonardo Gallitelli: è chiaro che nel ruolo di ministro degli Interni farebbe meglio di Alfano o di La Russa...Sarebbe un ottimo ministro. Anzi, lo sarà".

Inoltre il leader di Forza Italia parlando del futuro di Forza Italia,  ha dichiarato di voler creare una  squadra di giovani che interloquirà con i 27 milioni di italiani che frequentano Internet, per avvicinare alla politica i delusi che non vanno più a votare.

In merito alle elezioni di Milano, Berlusconi, dopo aver affermato che secondo lui  Giuseppe Sala non riuscirà a vincere  le primarie del Pd in quanto uomo di centrodestra, ha affermato in merito alla candidatura a sindaco di Milano di voler optare per Paolo Del Debbio, Alessandro Sallusti e Stefano Parisi.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili