logo gnubik

Approvata la nuova legge sulla Cittadinanza

La Camera nelle scorse ore ha approvato la nuova legge sulla cittadinanza che ora passerà in esame al Senato.

La nuova  legge sulla Cittadinanza è stata  approvato dalla Camera con 310 sì, 66 no e 83 astenuti. Tale provvedimento prevede il riconoscimento della cittadinanza ai minori nati  o cresciuti in Italia da genitori stranieri immigrati, almeno uno dei quali aventi un permesso di soggiorno di lungo periodo.
Presto la nuova legge sulla Cittadinanza  passerà al Senato, per cui le due modalità di acquisto della cittadinanza italiana da parte dei minori di nazionalità straniera saranno  lo ius soli temperato e lo ius culturale.

La nuova legge sulla Cittadinanza ai minori stranieri, è stata accolta male  dai deputati della Lega Nord che  hanno urlato più volte in aula «vergogna» ed esposto cartelli con su scritto «La cittadinanza non si regala». I deputati del Movimento 5 Stelle che si sono astenuti dal voto hanno definito il ddl una «legge vuota». Opposta la reazione del premier  Matteo Renzi, che ha caparbiamente voluto tale legge dichiarando su Fb: “Oggi alla Camera approvata la legge sulla cittadinanza in prima lettura, oggi al Senato approviamo le riforme costituzionali in terza lettura. Si può essere o meno d’accordo su ciò che siamo facendo, ma lo stiamo facendo: la lunga stagione della politica inconcludente è terminata. Le riforme si fanno, l’Italia cambia”.


Renata Polverini ha dato voto favorevole «perché convinta sia arrivato il momento che l’Italia, attraverso il Parlamento, mostri il suo volto migliore a coloro che sono fuori dall’aula ed in particolare ai bambini» La presidente della Camera, Laura Boldrini ha dichiarato: “Oggi la Camera ha contribuito ad abbattere un muro, al tempo in cui i muri conoscono una nuova, triste popolarità. Approvando a larga maggioranza il testo unificato di 22 proposte di legge sulla cittadinanza, Montecitorio fa cadere la barriera che per troppo tempo ha tenuto separati tanti giovani e giovanissimi nuovi italiani dai loro compagni di scuola e di gioco”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili