logo gnubik

Serracchiani: “Dobbiamo impegnarci di più nella comunicazione, ma stiamo cambiando il Paese”

28 dicembre 2015

Per Debora Serracchiani il suo partito sta cambiando il Paese

Debora Serracchiani, vice-segretario del Pd e presidente del Friuli Venezia Giulia, in una recente intervista ha dichiarato che l'intento del suo partito è quello di impegnarsi di più nella comunicazione, asserendo che sarebbe molto più semplice fare come il M5s  che continua a parlare dei problemi piuttosto che spiegare le soluzioni.


Per la Serracchiani, dopo aver definito le riforme in atto sono epocali, ha sostenuto di non preoccuparsi dei recenti  sondaggi che danno in vantaggio il Movimento 5 stelle, ma di preoccuparsi di più per quel pezzo di Paese pieno di paure, rabbie e  malessere. La Serracchiani ha dichiarato che la vicenda banche non ha penalizzato il partito, perché secondo le regole Ue sono riusciti a salvaguardare un milione  di correntisti  e ben 7.000  posti di lavoro. Se si fosse scelta la liquidazione delle banche, le conseguenze sarebbero state ben peggiori, quindi ha concluso che se ci sono responsabilità' saranno accertate.


In merito alla  rottura con Sel a Bologna e Torino la Serracchiani ha dichiarato:  "Dopo aver governato insieme cinque anni ci siamo sentiti sbattere la porta in faccia in modo incomprensibile", afferma, aggiungendo che "i vertici nazionali di Sel ritengono di doversi contare rispetto al Pd mettendo a rischio una vittoria del centrosinistra. Non so se lo capiranno i loro elettori. Si assumono delle responsabilità pesanti".


Per concludere, il vice-segretario del Pd, in relazione alle voci circa  un possibile rinnovamento del partito, ha affermato che il premier Matteo Renzi ha dimostrato di essere il primo a volere un partito contaminato da tutte le sensibilità e che lavori unito e coeso. La Serracchiani ha sostenuto di volere che tutto il partito operi, a prescindere dalle casacche e dalle provenienze e dai capibastone.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili