logo gnubik

Renzi ha sottoscritto il Masterplan per l'Abruzzo

17 maggio 2016

Stamani Matteo Renzi ha firmato il Patto per l’Abruzzo

Stamattina il premier Matteo  Renzi si è recato all'auditorium del Parco dell’Aquila, per firmare il Masterplan o Patto per l’Abruzzo. Tale piano di sviluppo prevede circa 77 interventi per un valore complessivo di 1,5 miliardi di euro.

Una volta giunto all'Aquila, il presidente del Consiglio ha definito il Masterplan è uno straordinario strumento che tiene l’infinitamente piccolo con l’infinitamente grande. Renzi ha inoltre  dichiarato di aver riconosciuto nella passione e nella cura del singolo progetto, un coinvolgimento che è lo stesso che ha portato lui a fare il sindaco.

Luciano D’Alfonso, presidente della Regione Abruzzo, ha voluto dapprima ringraziare il premier sia per il Masterplan che  per l’atteggiamento nella difesa del mare blu contro i pezzi di ferro. In merito alla ricostruzione all’Aquila,  il governatore ha aggiunto che da quando c'è Renzi sono arrivate le  risorse per questa città ferita, aggiungendo che la città ha bisogno di un ulteriore aiuto affinché il bilancio comunale possa uscire dalle secche e dalla sacche.

Il Masterplan per l'Abruzzo prevede77 interventi per infrastrutture, sviluppo economico, ambiente, turismo e cultura. Tra gli interventi vanno citati il porto di Ortona, la bonifica della discarica dei veleni di Bussi sul Tirino, l'adeguamento della Mausonia, la mobilità nell'Alto Sangro, l'aeroporto di Pescara e tante altre opere di recupero e di infrastrutture.

Il consigliere Luciano Monticelli, ha recentemente dichiarato che il miliardo e mezzo di investimenti sbloccati subito, sono l’effetto sull’economia abruzzese del Masterplan concordato con Palazzo Chigi, frutto di un lavoro preparatorio durato mesi.

L'onorevole Vittoria D'Incecco, ha definito il Masterplan una strategia per il rilancio della Regione, aggiungendo che la presenza del premier Renzi a l'Aquila dimostra l'attenzione del Governo per l'Abruzzo. D'Incecco ha dichiarato che adesso l'Abruzzo può guadare con più ottimismo al suo futuro, dopo anni particolarmente difficili.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili