logo gnubik

Giuliano Poletti ha annunciato l'arrivo del reddito minimo garantito

1 febbraio 2016

Poletti ha annunciato l'arrivo del reddito minimo garantito di 320 euro per le famiglie povere con figli

Di recente  il governo ha approvato il disegno di legge delega sul reddito minimo garantito di 320 euro per le famiglie povere, che dovrebbe partire nel 2017. Giuliano Poletti,  in una recente intervista ha dichiarato che si tratta di  un mutamento radicale perché nel nostro Paese non c'è mai stato un istituto unico nazionale a carattere universale per sostenere le persone in condizione di povertà.

Secondo quando ha reso noto il ministro del lavoro Poletti, già da  quest'anno 600mln stanziati nella legge di Stabilità, potranno essere utilizzati per sostenere le famiglie con minori, per poi passare ai circa 4mln di poveri presenti sul territorio. Poletti ha precisato il Governo con tale misura a favore dei poveri, non vuole dar vita ad un semplice intervento di assistenzialismo, ma per contrastare la povertà oltre al trasferimento monetario, le istituzioni vogliono occuparsi dell' inclusione sociale delle persone che vivono in condizioni di povertà.

Con tale riforma il ministro Poletti ha spiegato che si vuole dare a tutti la possibilità di vivere dignitosamente, aggiungendo che chi riceverà l'assegno avrà alcuni obblighi, come mandare i figli a scuola o accettare un'occupazione. In merito all'Isee, Poletti ha affermato che adesso che è stato cambiato, ed è in grado di fotografare molto più efficacemente le situazioni degli italiani, infatti la percentuale di chi prima dichiarava di non  di non avere conti correnti bancari o postali  è passata dal 78 al 18 per cento.

Poletti, in merito al "lavoro agile"ha affermato che i cambiamenti tecnologici sono molto più veloci dei cambiamenti sociali, quindi  le innovazioni tecnologiche possono da una parte bruciare posti di lavoro, ma dall'altra rendere tutti più liberi nel lavoro. Inoltre, ha aggiunto che per quel che concerne il lavoro da casa non verranno introdotti sgravi fiscali, anche se  gli sgravi per il welfare aziendale previsti nella legge di Stabilità si muovono in quella direzione.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili