logo gnubik

Bassolino prepara un nuovo ricorso primarie

10 marzo 2016

Antonio Bassolino è deciso a presentare un nuovo ricorso alle primarie del Pd

Antonio Bassolino dopo che il primo ricorso primarie è stato respinto, perchè presentato oltre le 24 ore dalla chiusura delle urne,  intende presentare un nuovo ricorso.

Il comitato organizzatore ha definito il ricorso di Bossolino irricevibile, infondato e presentato fuori tempo massimo.

Dopo che il comitato ha rifiutato il ricorso presentato da Bassolino, quest'ultimo sui social ha scritto: “ "Ai vertici del Pd qualcuno ha già emesso il verdetto prima che gli organi competenti abbiano esaminato i fatti. E' una sentenza preconfezionata?Invece di riflettere e discutere il PD chiude gli occhi. E' un colpo di spugna che offende le primarie e la città".

Le recenti scoperte relative ai clamorosi brogli che hanno portato alla vittoria di Valeria Valente alle primarie del centrosinistra a Napoli, Bassolino vuole fare un nuovo ricorso  alla commissione di garanzia delle primarie del Pd a Napoli. Egli ha inoltre ha dichiarato che Napoli merita dignità e rispetto, per lui che è stato un fondatore del Pd, è un fatto di correttezza verso chi ha votato correttamente e verso chi non ha votato, aggiungendo che non possono essere accettati due pesi e due misure, affermando che già in Liguria ci furono annullamenti per episodi che, rispetto a quelli accaduti a Napoli sono delle sciocchezze.

Per Bassolino, episodi tanto gravi  fanno male al Pd e fanno male a chi crede nel Pd e nel giusto rinnovamento, ed attaccando i vertici del Nazareno ha affermato che da Roma bisognava stare zitti perché  la verità deve stabilirla Napoli. Dalle verifiche sui dati sulle primarie di Napoli, sorte dopo che qualcuno ha confessato di aver  gonfiato virtualmente le schede bianche e le nulle per fare aumentare l'affluenza, è emerso che  le schede bianche sono state 2.866, le nulle 843 e una contestata, i voti validi sono stati 43.607.

Quella di Bassolino è una battaglia politica, affinché le irregolarità documentate da quel video che ha ripreso degli scambi di denaro all'esterno di alcuni seggi,  vengano sanzionate politicamente. Pierluigi Bersani, schieratosi a favore di Bossolino ha dichiarato che è irrituale che ci siano stati pronunciamenti di esponenti dell'esecutivo nazionale del partito prima della commissione di garanzia, aggiungendo che si tratta di un un problema politico gravissimo, ossia il disagio degli elettori.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili