logo gnubik

Tasse in aumento per gli italiani

19 aprile 2016

Secondo i dati stimati dalla Cgia, in sei anni le tasse sono aumentate di 29mld

In base i calcoli effettuati dall’Ufficio studi della Cgia, negli ultimi 6 anni le imposte nazionali e le tasse locali hanno continuato ad aumentare.

Gli incrementi maggiori hanno riguardato le tasse sugli immobili, dato che con l'Imu e Tasi le tasse sono aumentate del +120%.

Dal 2010 eccetto l’Irap, che è calata del 13 per cento, tutte le tasse sono aumentate. In generale, le tasse nazionali come Irpef, IVA e Ires, sono aumentate del 6,1% pari ad un più 21,6 miliardi mentre quelle locali come IMU e Irap, sono aumentate dell'8% pari a 7,7 miliardi di euro.

Renato Mason, segretario della Cgia, di fronte all'aumento dei tributi ha affermato che occorre attuare un federalismo fiscale, dato che in tal modo verrebbe imposta una maggiore responsabilizzazione dei decisori locali per avviare una razionalizzazione della spesa che avrebbe come conseguenza la contrazione del peso fiscale.

Rienzi ha dichiarato che il costo della crisi economica è ricaduto interamente sulle spalle delle famiglie e delle imprese, che da un lato si sono impoverite attraverso l'aumento della pressione fiscale e la perdita di potere d'acquisto, dall'altro hanno subito una riduzione dei servizi resi dallo Stato, dalle Regioni e dai Comuni.

Paolo Zabeo, coordinatore della Cgia  ha dichiarato che tra il 2000 e il 2015 la tassazione locale è salita del 46%, per via del forte decentramento fiscale iniziato 25 anni fa. Zabeo ha sottolineato come l’introduzione dell’Imu, della Tasi, dell’Irap, delle addizionali comunali e regionali Irpef, hanno incrementato il gettito delle tasse locali che è servito a coprire i costi delle nuove funzioni e delle nuove competenze che sono state decentrate alle Autonomie locali, che hanno innalzato le imposte locali.

Per ridurre la forte pressione fiscale del nostro paese, la Corte dei Conti ha recentemente dichiarato che occorre  rivedere in modo strutturale tutto il sistema tributario. Per il presidente Raffaele Squitieri,  serve un ampliamento della base imponibile, una rivisitazione degli obiettivi redistributivi assegnati al sistema di prelievo e una ricerca di un effettivo coordinamento della leva fiscale tra livelli di governo.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili