logo gnubik

Scoperti 3.300 evasori e 2 miliardi di euro ai danni dello stato

21 giugno 2016

La Guardia di Finanza ha scoperto ben 3300 gli evasori totali e 840 le società fantasma

In occasione del 242esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, le Fiamme Gialle hanno reso noto come nei primi cinque mesi dell'anno siano stati scoperti ben 3000 evasori fiscali.

Nei nei primi cinque mesi di quest’anno, la Guardia di Finanza, da tempo impegnata nella tutela della spesa pubblica, nella lotta all'evasione e frode fiscale,  ha segnalato danni erariali dovuti a sprechi e malagestione di risorse pubbliche per 2 miliardi di euro.

Il presidente Sergio Mattarella, presente all'anniversario della fondazione del corpo, ha dichiarato che  la Guardia di Finanza, istituzione di secolari e gloriose tradizioni, ha sempre posto in risalto il proprio ruolo peculiare nelle vicende storiche del Paese, affermandosi quale insostituibile presidio della legalità e fedele garante dell'interesse pubblico, dei cittadini e delle imprese.

Da gennaio a maggio 2016, dal bilancio presentato dalla Guardia di Finanza, è emerso che oltre ai circa tremila soggetti conosciuti al fisco e ben 840 società fantasma, sono stati scoperti 220 casi di trasferimento indebito all’estero di redditi societari e sequestrati patrimoni per 300 milioni di euro. La GdF ha individuato finanziamenti europei e nazionali illecitamente richiesti per un valore  di 360 milioni di euro, ben 5.500 frodatori di risorse pubbliche, 1.850 responsabili di reati contro la pubblica amministrazione, di cui 118 arrestati.


Inoltre alla criminalità organizzata sono stati sequestrati beni e patrimoni per un  valore di miliardo e 300 milioni, circa mille persone sono state denunciate per riciclaggio, ed infine sono stati posti sotto sequestro 41 milioni di prodotti con marchi contraffatti e 6 tonnellate di droga.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili