logo gnubik

Quarantacinquemila italiani under 40 vivono all'estero

5 gennaio 2016

Sono 45mila gli italiani under 40 che hanno lasciato l'Italia nel 2014

Secondo i dati diffusi dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza, il numero degli under 40 che si è trasferito all’estero ammonta a 45mila , facendo registrare una crescita di  di oltre 30 punti percentuali tra il 2012 e il 2014. 

In base a tali dati, ogni mille giovani italiani tra i 18 e i 39 anni, 3,3 decidono di lasciare l'Italia.


Tra le mete preferite dei quarantacinquemila under 40 che hanno lasciato il Paese nel 2014 per  cercare di fortuna, un lavoro, per seguire una passione o una nuova carriera, vi sono il Regno Unito, Germania, Svizzera, Francia e Stati Uniti.

Dai dati resi noti della Camera di Commercio della provincia monzese e brianzola, emerge che in testa alle città da cui nel 2014 si è partiti di più vi è Milano, con quasi 3.300 cambi di residenza verso l’estero, seguita da da Roma  con 2.949, Napoli  con 1.885 ed infine Torino con 1.653. Se si prende in considerazione il totale dei residenti italiani under 40, si parte di più dalle città di  Bolzano, Imperia, Trieste, Pavia e Como. Le province col il rapporto più basso di partenze all'estero sono invece la città di Foggia, Taranto e Caserta, dove  meno di  2 ogni mille under 40 hanno trasferito la propria residenza all’estero.

Il segretario generale della Camera di Commercio di Monza e Brianza, Renato Mattioni ha di recente  dichiarato che rispetto al passato, si tratta di una emigrazione più limitata nel tempo e di qualità, almeno per quanto riguarda le partenze dalle metropoli del Nord del Paese. Nelle città del Sud, secondo quanto ha affermato Mattioni, il trasferimento all’estero è in genere un passaggio successivo ad un primo spostamento verso le città del Nord Italia.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili