logo gnubik

Le pensioni dei sindacalisti sono più alte

I sindacalisti godono di regole più favorevoli rispetto alla generalità dei lavoratori

Ora tocca anche ai sindacalisti finire nel mirino dell’Inps. Le pensioni dei sindacalisti, infatti, sono in media più vantaggiose di quelle dei lavoratori dipendenti. Questo dato emerge dall’indagine "Porte aperte" dell'Inps che ricorda come, per uno stesso periodo, i sindacalisti possono cumulare la contribuzione figurativa del lavoro in aspettativa a quella dell'impegno nel sindacato.


Prima di lasciare il loro lavoro, inoltre, i sindacalisti "possono farsi pagare dalle organizzazioni sindacali incrementi delle proprie pensioni". Proprio di recente l’Inps ha iniziato ad analizzare i conti di diverse professioni in fatto di pensioni, e stavolta è toccato ai sindacalisti. L'indagine riporta che un decreto del 1996 permette ai sindacalisti di cumulare due pensioni. In aspettativa o in distacco sindacale, esiste la possibilità di ricevere i contributi del sindacato e quelli dell'azienda di provenienza. Secondo i dati forniti dal ministro del lavoro, Giuliano Poletti, sono state oltre 17mila le persone che hanno usufruito della possibilità.

Com’era prevedibile, dopo la pubblicazione del rapporto è arrivata la risposta dei sindacati. La Cgil ha ribattuto e ha spiegato che "non vi è nessuna condizione di privilegio. I lavoratori distaccati rinunciano a sviluppi di carriera e ad altre retribuzioni per la presenza in servizio". La Uil invece parla di "notizie imprecise. L'Inps esprime una valutazione generica, da far sospettare che l'intento si di generare discredito".


Comunque sia, i sindacalisti non hanno mai goduto di una buona fama, e forse le loro super pensioni contribuiscono a darci quest’idea. Insomma, fare i sindacalisti conviene, almeno nel lungo periodo. Nessun vantaggio, però, né condizione di privilegio per i sindacalisti secondo il segretario confederale della UIL Domenico Proietti. Qualche eccesso, ammette Proietti, è stato sì attuato, "ma non è provando a gettare discredito su un'intera categoria che si risolvono i problemi del Paese che, di certo, non sono generati dal legittimo adeguamento degli stipendi e delle pensioni di qualche sindacalista".

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili