logo gnubik

La Grecia rifiuta la proposta dell' Eurogruppo

Tensioni sui mercati finanziari

Si è svolto oggi il vertice dell'Eurogruppo sulla situazione finanziaria della Grecia, non è stato raggiunto nessun accordo poiché la Grecia ha bocciato la proposta dell' Unione Europea.


Ora la Grecia ha tempo fino a giovedi per decidere se chiedere l’estensione del programma di salvataggio, in modo da poter avere un Eurogruppo straordinario venerdì che possa valutare la sua richiesta, ha detto il presidente Jeroen Dijsselbloem. E il commissario Pierre Moscovici ha aggiunto: «L’estensione è l’unica strada,dobbiamo essere logici, non ideologici»
A stretto giro di posta risponde il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis: «Siamo stati eletti per cambiare questo programma, non per portarlo a termine, ma non ho dubbi che arriveremo ad un accordo nei prossimi due giorni, non vogliamo arrivare a un punto morto». E ancora: «Il problema dell’Ue è che ora c’è un Governo che mette in discussione un programma fatto dall’Europa, e la nostra difficoltà è convincere l’Europa a sostituire un programma che non ha funzionato».

Sul tema è intervenuto il nostro ministro dell' Economia Pier Carlo Padoan, che esclude una possibile uscita di Atene dall’euro, avvertendo che se la Grecia non accetterà l'estensione dell'accordo avrà grossi problemi di finanziamenti e di liquidità.
Il Presidente del fondo monetario Christine Lagarde avverte che l’esborso dei fondi può avvenire solo con il completamento positivo della review dell’applicazione del programma da parte delle tre istituzioni» della ex Troika per la Grecia, e «se questo non sarà il caso, anche l’esborso da parte nostra non potrà avvenire», dice il direttore dell’Fmi.
Il ministro delle finanze tedesco Wolfang Schaeuble chiede con forza alla Grecia di prendere una decisione.

Oggi la borsa ha chiuso in negativo, ma il banco di prova per i mercati sarà la giornata di domani e di mercoledi.
 

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili