logo gnubik

In aumento i pomodori provenienti dalla Cina

La Coldiretti ha evidenziato l'aumento dei pomodori provenienti dalla Cina

In base ai dati Istat relativi ai primi undici mesi del 2015,  le importazioni di concentrato di pomodoro dalla Cina sono aumentate del 680 %, pari al 10 per cento della produzione nazionale in pomodoro fresco.

La Coldiretti ha reso noto che si sta assistendo ad un crescendo di navi cinesi che sbarcano fusti di oltre 200 chili di peso con concentrato di pomodoro da rilavorare e confezionare come italiano, poiché nei contenitori al dettaglio è obbligatorio indicare solo il luogo di confezionamento, ma non quello di coltivazione del pomodoro.

Per Coldiretti, occorre rendere trasparente il settore con l'obbligo ad indicare in etichetta l'origine degli alimenti, per tutelare un prodotto Made in Italy nel mondo ed evitare la concorrenza sleale del prodotto importato. In base ad un sondaggio on line sull'etichettatura dei prodotti agroalimentari condotta dal ministero delle Politiche Agricole, fatto su 26.547 partecipanti sul sito del Mipaaf, circa  l'84 per cento degli italiani peraltro ritiene che sia molto importante che l'etichetta riporti la provenienza della materia prima impiegata per la frutta e verdura trasformata come i derivati del pomodoro.

Per la Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti,  il pomodoro, simbolo della dieta mediterranea, è in una situazione a rischio per via del contenimento delle superfici coltivate, la riduzione  dei prezzi pagati e dell'aumento delle importazioni.

La Coldiretti ha messo in evidenza come nel settore del pomodoro da industria, vi siano impegnati in Italia più di 8mila imprenditori agricoli che coltivano su circa 72.000 ettari, 120 industrie di trasformazione in cui lavorano ben 10mila persone, ed un valore di produzione superiore ai 3,3 miliardi di euro.

Inoltre Coldiretti ha voluto sottolineare come la Cina, che rappresenta il secondo bacino di produzione di pomodoro dopo gli Stati Uniti, nel 2015 si  sia aggiudicata il primato nel numero di notifiche per prodotti alimentari irregolari in quanto contaminati da micotossine, additivi e coloranti non a norme di legge.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili