logo gnubik

Cina: il premier definisce l'economia dello Stato 'rosea'

12 settembre 2015

Le parole del premier cinese rassicurano i mercati

È di poche ore fa la notizia delle parole del premier cinese Li Keqiang, che rassicura il suo popolo sulle condizioni 'rosee' dell'economia del suo Stato. Agosto è stato un mese davvero terribile per le borse cinesi, un mese che ha rivelato delle perdite che si sono riflesse nelle borse asiatiche, ma anche in quelle di tutto il mondo. La comunità finanziaria mondiale aspettava quindi un intervento da parte del premier cinese ed oggi sono finalmente arrivate le sue parole sull'argomento.


Secondo il premier cinese la Cina può contare su tassi di crescita medio alti, i quali derivano principalmente dai numeri positivi che interessano l'occupazione nel paese. Il primo cittadino cinese ha parlato in occasione del World Economic Forum di Delian, in Cina, rassicurando tutti sulla condizione della sua economia, che tanto ha fatto spaventare le borse e i mercati mondiali in questa estate arroventata. Il premier ha spiegato con poche e chiare parole che la Cina sta crescendo e lo sta facendo grazie all'occupazione e alle varie iniziative portate avanti da Pechino sul tema della crescita economica. Stiamo parlando della seconda potenza economica al mondo, di uno Stato che smuove capitali non solo all'interno del suo paese ma in un'ottica internazionale, come hanno rivelato i crolli delle borse asiatiche nelle ultime settimane.


Il premier ha inoltre ribadito che la svalutazione dello yuan è stata contenuta e che la decisione economica presa in merito non è stata attuata per stimolare le esportazioni, un settore che si rivela depresso, ma per seguire delle manovre interne che mirano ancora una volta a garantire la stabilità economica del paese e a riaffermare la potenza dei suoi mercati.


Li Keqiang ha quindi definito roseo il futuro dell'economia del suo paese, affermando che la Cina lancerà a breve nuove iniziative nel settore dell'industrializzazione, dell'urbanizzazione, dello sviluppo legato all'agricoltura e anche alla tecnologia informatica. 'Grande potenziale' e 'tenacia illimitata' sono le caratteristiche del popolo cinese secondo il premier, che ha sottolineato il fatto che le famiglie cinesi possono contare su un risparmio di alto livello e lo Stato dispone di risorse finanziare di spessore, che verranno impiegate in investimenti volti e migliorare la situazione economica del paese, ma soprattutto a promuovere un mercato dei capitali giusto, concreto e trasparente.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili