logo gnubik

Caso Volkswagen: si muove Antitrust, nel mirino altri marchi

Nuove indagini, stavolta dall'Italia per Volkswagen dove Antitrust apre un'istruttoria mentre le autorità USA indagano su altri marchi internazionali

Lo stallo di casa Volkswagen non sembra avere fine, dopo la scoperta dello scandalo riguardante le emissioni truccate. Se soltanto ieri l'azienda tedesca ha deciso di ridurre i costi, oggi anche l'Antitrust italiano apre un'istruttoria contro il marchio mentre dall'America si vocifera di nuove indagini per vetture BMW, Land Rover, General Motors e Mercedes.

A riferire di nuove indagini è il Financial Times che cita i nuovi marchi di automobili finiti sotto le lenti di ingrandimento degli organi di controllo delle autorità a stelle e strisce. E se a tremare oggi sono anche altre aziende, statunitensi ed europee, Volkswagen dovrà adesso vedersela anche con l'Antitrust italiano che ha deciso di aprire un'istruttoria a proposito delle vetture dotate del noto motore diesel TDI 2.0.

Le ipotesi sollevate dall'Autorita Garante della Concorrenza e del Mercato riguardano l'eventualità di pratiche commerciali scorrette, rivolte a favorire l'azienda tedesca in sfavore di altri marchi che invece osservano con rigore le regole imposte dal Parlamento Europeo e di quello Americano. Da valutare, sempre secondo Antitrust, la possibilità di italiani ingannati dalle pubblicità delle vetture tedesche che presentavano motorizzazioni facendo leva sulle emissioni e sulla classe di omologazione.

Intanto, l'amministratotre delegato di Volkswagen Italia, Massimo Nordio, è stato convocato dalle commissioni Industria e Ambiente del Senato dove sarà suo compito chiarire nella data del prossimo martedì. Il presidente della Commissione, in particolare, dichiara che il Senato vuole conoscere la verità. L'Italia, secondo Giuseppe Marinello, ha bisogno di chiarezza sul fatto.

Il sito web di Audi intanto mette a disposizione dei propri clienti un tool automatico in grado di aiutare quanti, possessori delle vetture dai quattro anelli, abbiano dubbi sulla propria automobile. Audi annuncia oltretutto la messa in atto di soluzioni rivolte al ripristino delle vetture con eventuali problematiche riguardanti i trucchi di casa Volkswagen.

Per assurdo, il marchio tedesco incriminato, non è vittima di alcuna flessione sulle vendite, almeno per quanto riguarda la Germania dove anzi le vetture vendute sono aumentate di circa il 5/6% nel mese di settembre.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili