logo gnubik

Autopromotec lancia l'allarme "ricambi auto taroccati”

Autopromotec ha lanciato l'allarme sui ricambi auto taroccati

L'Osservatorio Autopromotec ha lanciato l'allarme contraffazioni su ricambi e diversi componenti per le automobili. I ricambi auto taroccati, oltre a non essere sicuri e non affidabili danneggiano anche all'economia.

La legge in caso di contraffazione, prevede l'arresto da 6 mesi a un anno oltre al pagamento di un'ammenda che va dai 10mila ai 50mila euro.

Il commercio di ricambi contraffatti, secondo i dati stimati da Autopromotec causa 51 milioni di euro di entrate in meno per l'erario e circa 1.500 posti di lavoro in meno. Per Autopromotec, questo fenomeno origina gravi problemi anche di sostenibilità, in quanto non sono rispettate le normative sull'ambiente, quindi occorre rivolgersi sempre a rivenditori autorizzati, dai quali si hanno le necessarie garanzie sui prodotti richiesti.

Il mercato dei ricambi contraffatti, da un lato consente di far risparmiare il consumatore ma dall'altro comporta grossi rischi in termini di qualità e sopratutto sicurezza. I vari componenti contraffatti, durante la fase di produzione sono spesso non sottoposti a verifiche e quindi non possono garantire il giusto livello di sicurezza stradale.

Secondo Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma, si tratta di un fenomeno preoccupante, visto che una recente indagine fatta con la Polstrada ha accertato che su 10 mila vetture controllate, il 2-3 per cento erano dotate di gomme non omologate quindi fuorilegge. Giordano Biserni dell'Asaps, in merito a ciò, ha voluto sottolineare che gli italiani hanno oggettivi problemi ad affrontare le spese di manutenzione del proprio automezzo, per cui ricorrono sempre più spesso a tale mercato illecito.

Dal canto suo, Andrea Debernardis, dirigente Anfia che si occupa delle contraffazioni, ha dichiarato che sul sito delle Fiamme gialle  c'è una sezione dedicata al tema delle contraffazioni, e riguarda diversi settori come l'abbigliamento, l'alimentare ed i sistemi che riguardano l'auto. Debernardis  ha aggiunto che le contraffazioni possono riguardare la marca, il prodotto e anche l'imballaggio.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili