logo gnubik

Atene dice Si al piano d'aiuti

Tsipras: << Scelta responsabile >>.

Nella notte dopo un lunga giornata di tensioni che hanno provocato diversi incidenti in piazza Syntanga, il Parlamento Greco riunito per approvare il piano di salvataggio approvato dall' Eurogruppo nella notte tra il 12 ed il 13 luglio.

Benchè il partito del Premier Tsipras, Syrizia si è spaccato 40 Parlamentari hanno votato contro o si sono astenuti ed il vice ministro alle Finanza si è dimesso, Il Parlamento è riuscito ad approvare il piano con 229 Si, 64 No e 6 astenuti.

Prima delle dichiarazioni di voto incidenti in Piazza Syntanga con lancio di bombe molotov con oltre 50 arresti da parte delle forze dell'ordine.

Il premier Tsipras parlando in aula durante le dichiarazioni di voto ha detto: «A chi pensa che io sia stato ricattato, e come hanno scritto tanti media nel mondo, chiedo se pensano che sia vero o sia stata un’invenzione». Il premier greco ha detto che «nelle 17 ore» di Bruxelles aveva di fronte «tre alternative»: o l’accordo, o il fallimento con tutte le conseguenze, o «il piano Schaeuble per una moneta parallela». E fra le tre alternative, «ho fatto la scelta di responsabilità». «Sono convinto che firmerò la proposta dei nostri avversari, per poter aiutare il mio popolo ad avare un futuro migliore».

 

Dopo l'approvazione arrivano i primi commenti: Christine Lagarde capo del Fondo Monetario Internazionale: << adesso ha ancora una speranza: che l’approvazione da parte del Parlamento di Atene del piano di salvataggio sia «il primo passo» per ripristinare la fiducia tra la Grecia e i suoi creditori. E che i Paesi dell’Eurozona siano in grado di raggiungere in fretta un accordo su una profonda ristrutturazione dell’enorme debito ellenico>>.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili