logo gnubik

La banconota da 500 euro presto verrà abolita

La banconota da 500 euro potrebbe presto scomparire

La Banca centrale europea, in queste ore deve decidere circa l'abolizione della  banconota da 500 euro, in gergo nota come "Bin Laden".

Si tratta della valuta più utilizzata dalla criminalità e da organizzazioni pro terrorismo, lo stesso Mario Draghi, presidente della Banca centrale Europea, ha definito la banconota da 500 euro uno strumento per attività illegali.

Recentemente, sopratutto dopo i recenti attentati terroristici, sono aumentati gli appelli all'abolizione dei 500 euro che per  la Bce e la Francia, è usata per finanziare le attività terroristiche, il riciclaggio di denaro sporco, le tangenti ed altre attività criminali.

In merito alle modalità di soppressione di tale banconota, si ipotizza di stabilire una data entro la quale dichiararlo fuori corso o smettere semplicemente di stamparla. Mesi fa il Consiglio della Bce aveva espresso a maggioranza la necessità di contrastare la facilità con cui la criminalità organizzata si approvvigiona delle banconote di grosso taglio.

Già da tempo nel Regno Unito si è cessato di distribuire tale valuta, dopo che la Serious organised crime agency, aveva stimato che il 90% delle banconote viola in circolazione sul posto fosse nelle mani delle organizzazioni criminali.

Contrari all'abolizione delle banconota da 500 euro,  si sono schierati i tedeschi, infatti recentemente il consigliere della Bundesbank, Carl-Ludwig Thiele, ha criticato tale scelta perché in termini di valore tale valuta rappresenta quasi 300 miliardi di euro, il 30% del tutto il contante, aggiungendo che si corre il rischio che pezzo dopo pezzo muoia la libertà.

Secondo stime recenti, l'operazione di ritiro delle 600 milioni di banconote da 500 euro, che saranno sostituite dalla stampa di un numero imprecisato di nuovi tagli da 100 e 200 euro, costerà diverse centinaia di milioni di euro.

Sergio Boccadutri, deputato e coordinatore dell’Area Innovazione del Pd, ha dichiarato che si  tratta di banconote utilizzate spesso come strumento di riciclaggio, oppure per transare in nero operazioni commerciali, sottraendole quindi all’imposizione fiscale. Per lui adesso bisogna lavorare per superare le resistenze in sede europea, aggiungendo che a beneficiarne ne sarebbe il sistema Europa nel suo complesso.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili