logo gnubik

Galletti: “ L’economia italiana si è rimessa in moto col carburante verde”

4 novembre 2015

Il ministro Galletti ad Ecomondo ha dichiarato:“ L’economia italiana si è rimessa in moto col carburante verde”

Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, in occasione dell' Ecomondo di Rimini, circa lo stato delle Green Economy in Italia, ha dichiarato: "Chiedo una mobilitazione forte per cambiare la nostra economia, per salvare il Pianeta. Gli Stati Generali sono il motore del futuro che c’è già, dell’economia sostenibile che sta trainando la ripresa italiana. Allora sembrava il futuro, parlare di economia verde era un argomento riservato a poche aziende pionieristiche. Oggi, se le aziende vogliono essere competitive devono essere verdi, non a caso chi sta trainando la ripresa sono le aziende che hanno una politica ambientale avanzata. Esportano, producono e assumono più delle altre aziende”.

Il ministro Galletti ha poi aggiunto: “ La Green Economy  sta contaminando virtuosamente il sistema produttivo. Siamo fra i primi in Europa per efficienza energetica, tra i primi produttori di energia da fonti rinnovabili e in questi giorni l’Onu ha certificato il raggiungimento degli obiettivi di Kyoto per il nostro Paese sulla riduzione delle emissioni, fissata per la prima fase d’impegno del protocollo: una notizia importante anche in vista della Cop21. L’economia italiana si è rimessa in moto ma il carburante è finalmente verde. Arriveremo alla Cop21 sicuramente con il collegato ambientale approvato, che è una parte importante del Green Act. Per il resto è importante aspettare la direttiva europea sull’economia circolare, il cuore del Green Act. Ogni provvedimento svincolato da questa direttiva avrebbe poco senso”.


Edo  Ronchi, presidente del Consiglio Nazionale della Green Economy, ha dichirato: “Le imprese green sono ormai una parte decisiva e qualificante dell’economia italiana. Non mancano tuttavia le difficoltà, come ad esempio nelle fonti rinnovabili. Nonostante le difficoltà, le imprese green restano la parte più dinamica del sistema produttivo italiano, le uniche in grado di qualificare, rendere consistente e duratura la ripresa anche economica del Paese”.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili