logo gnubik

Torna in edicola Charlie Hebdo

Domani a circa 40 giorni dal drammatico attentato che ha ucciso il direttore e parte della redazione Charlie Hebdo torna in edicola, è scovolto Parigi.

L' ultimo numero iroia del destino era uscito in edicola proprio il 7 gennaio scorso, poi un numero di commemorazione uscito il 21 gennaio è diffuso in tutto il mondo che ha venduto più di 7 milioni di copie.
Da domani torna in edicola con l'edizione n° 1179 in forma ordinaria con una tiratura di 2,5 milioni di copie stampate, la copertina del settimanale satirico sarà rossa ed ospiterà le caricature di Marine Le Pen, Nicholas Sarkozy, papa Bergoglio, un terrorista nero disegnato come un cane, o un lupo, con scritte in arabo e un kalashnikov in bocca, lanciate a inseguire un cane che tiene in bocca una copia di Charlie Hebdo. Lo slogan è: «C'est réparti!», si ricomincia.

Il direttore Luz ha annunciato che sulla quarta di copertina ci saranno «tutte le copertine che vi siete persi in queste settimane».

Inoltre servizi dedicati alle negoziazioni tra Grecia e Unione Europea con l' intervista  al ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis. DSK (Dominique Strauss-Kahn), sugli eventi di Copenaghen, sulla profanazione del cimitero ebraico di Sarre - Union.
 

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili