logo gnubik

Sta per iniziare la 50°edizione di Vinitaly

9 aprile 2016

Al via con Vinitaly 2016, la più importante fiera del vino italiano

Domani sarà inaugurato il 50esimo anniversario di Vinitaly, alla presenza del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella. Si tratta delle più nota manifestazione dedicata ai vini ed ai distillati italiani, che avrà luogo nella Fiera di Verona dal 10 al 13 aprile.

Lunedì è prevista anche  visita del presidente del Consiglio Renzi, il quale parlerà  delle sfide digitali del mondo del vino in un confronto con Jack Ma, il fondatore della piattaforma e-commerce Alibaba. Oltre numerosi spettacoli ed esibizioni, vi saranno ben 100 i produttori selezionati dagli esperti di Wine Spectator, per l'esclusiva degustazione che oggi avrà luogo al centro di Verona.

Andrea Sereni, presidente della Camera di Commercio di Arezzo e Unioncamere Toscana ha dichiarato di esser pronto a partire alla volta della cinquantesima edizione del Vinitaly a Verona, per confermare l'intenzione di investire in un  settore che  per il territorio aretino è un vero fiore all’occhiello.

Dai dati è noto che nel nostro paese vi sono ben 380mila aziende vinicole che producono circa 49 milioni di ettolitri annui di vino. Il vino, con 5,5 miliardi di euro per più di 21 milioni di ettolitri nel 2015, rappresenta  la prima voce dell’export agroalimentare, facendo classificare l’Italia al primo posto dei produttori mondiali di vino, seguita dalla Francia.

In merito alla cinquantesima edizione del salone internazionale dei vini e dei distillati , il presidente di Veronefiere Maurizio Danese, ha dichiarato che la 50ma edizione di Vinitaly celebra la storia del settore vinicolo ma guarda al futuro, al fine di distinguere il wine business ed il wine festival, con si vogliono coinvolgere gli appassionati al fuori salone di Vinitaly and the City nel centro storico di Verona.

Riccardo Cotarella, presidente degli enologi italiani, in una recente intervista ha dichiarato che mentre cresce il fatturato  calano di poco i volumi, il che significa che vengono apprezzati e acquistati vini di miglior qualità e di prezzo superiore, per cui si è più attenti alla qualità. Cotarella ha aggiunto che il principale mercato di sbocco del vino è quello nordamericano seguito dalla Germania, dal Regno Unito, dalla Svizzera, dal Canada e dal Giappone.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili