logo gnubik

Performance insoddisfacenti per i trasporti pubblici

13 giugno 2016

Per l'Antitrust i trasporti pubblici italiani sono insoddisfacenti

Il settore dei trasporti locali, secondo una recente indagine dell’Antitrust sui traporti locali, oltre ad avere performance insoddisfacenti, rivelano gravi squilibri strutturali tra cui: investimenti insufficienti in infrastrutture, parco rotabile obsoleto e divari territoriali sulla qualità dei servizi.

Malgrado i notevoli investimenti nel settore, non c'è equità nell'accesso ai servizi di trasporto pubblico, non esistono politiche efficaci per sviluppare la mobilità sostenibile e non c'è concorrenza. Per l'Antitrust  serve un salto di qualità nella fase di programmazione dei servizi,  nel riorganizzare il riparto di competenze tra Stato, Regioni ed enti locali tenendo conto delle reali esigenze degli utenti.  Inoltre, occorre favorire il ricorso alle gare con meccanismi volti a responsabilizzare le amministrazioni, premiando quelle più virtuose e aumentando la trasparenza del loro operato. 

Il Presidente Carlo Rienzi, ha affermato che l’Italia vanta i trasporti locali peggiori d’Europa, sia per estensione che per qualità, sottolineando come il confronto con gli altri paesi sia impietoso: una metropoli come Roma dispone di appena 60 km di metropolitana, Milano arriva a 101 km, contro i 460 km di metro di Londra, i 294 di Madrid e i 220 di Parigi.

Dato che gli utenti pagano biglietti e abbonamenti ma non ricevono in cambio servizi efficienti, Carlo Rienzi ha dichiarato che è giunta l’ora di un deciso cambio di rotta, aggiungendo che il servizio di trasporto pubblico locale va privatizzato, attraverso gare d’appalto a livello europeo che consentano la partecipazione di operatori stranieri, così da garantire più elevati standard di qualità in favore dei cittadini.

Recentemente Rienzi, di fronte ai continui problemi tecnici delle linee metro della capitale,  ha dichiarato che è incredibile come su appena 60 km di estensione delle metro romane, si registrino continui problemi,aggiungendo che i romani meritano trasporti migliori e una efficienza degna di una capitale europea come Roma.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili