logo gnubik

Pasqua nel segno del turismo in Italia


Una Pasqua ricca in tutta la Penisola italiana. Flussi turistici nelle principali città hanno segnato un gradito ritorno alle più rosee previsioni in vista anche della bella stagione. Musei aperti da nord a sud, la pioggia non ha scoraggiato e le biglietterie hanno fatto il sold out.

Si sono registrate quasi 13 mila presenze al Colosseo, grande affluenza anche al Foro romano e al Palatino, oltre 10 mila visite a Pompei e 2 mila a Ercolano. A Milano sono stati venduti oltre 11 mila biglietti al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, mentre a Torino il Museo egizio ha avuto quasi 5 mila visitatori.

A Firenze i numeri sono da capogiro. Pasqua e Pasquetta hanno fatto incassare 16 milioni di euro, le strade erano piene e lunghissime erano le file per entrare nei musei. Si contano 126 mila presenze nella sola Firenze, 42 mila pernottamenti che corrispondono a più del 95% delle camere affittate. Non sono stati un freno per il turismo né il maltempo né l'aumento della tassa di soggiorno. Hanno fatto la differenza le prenotazioni last minute, consultate da moltissimi turisti. I visitatori hanno prediletto i musei.

Nella giornata di Pasqua, il Museo del Novecento è stato visitato da oltre 1200 persone, mentre Palazzo Vecchio da oltre 10 mila, i Giardini di Boboli da 6 mila persone e gli Uffizi da 4 mila 300 visitatori. In tutto il weekend di Pasqua, i musei fiorentini hanno richiamato circa 90 mila visitatori, con un incremento di quasi 20 mila persone rispetto all'anno scorso. 
E' stata una Pasqua sotto la pioggia, ma coronata da eventi e tradizioni. A Firenze in molti si sono dati appuntamento davanti al Duomo per il consueto scoppio del carro e il volo della colombina.

Il giorno di Pasquetta è stato salvato dal bel tempo e in moltissimi si sono riversati nel Parco delle Cascine per assistere all'ultimo dei tre giorni medioevali, celebrati dai Giochi di Carnasciale. Allo stesso tempo, Siena ha visto le piazze e le strade affollate di turisti. Piazza del Campo è stata presa d'assalto soprattutto il lunedì in Albis e lo stesso discorso vale per i musei. Una buona affluenza di turisti si è registrata anche in Versilia, sul lungomare di Viareggio, così come a Marina di Pisa, dove è stato allestito il tradizionale mercatino. Boom di turisti anche nello zoo di Pistoia e sul lungomare di Livorno.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili