logo gnubik

Laura Boldrini: “ Rassegnatevi non rinunceremo mai ai nostri diritti e alle libertà”

3 giugno 2016

La Boldrini rivolgendosi agli uomini violenti ha ribadito la non intenzione di rinunciare alla propria libertà

Dopo i numerosi casi di femminicidio degli ultimi tempi, la presidente della Camera ha esposto un drappo rosso dalla finestra del suo ufficio di Montecitorio, per sostenere la lotta contro il femminicidio.

 

E' iniziata una protesta contro il femminocidio, fatta semplicemente appendendo drappi rossi, scarpe e vestiti annodati alle ringhiere dei balconi.

In seguito al violento omicidio di Sara Di Pietrantontonio, bruciata viva dal fidanzato a Roma, è partita su WhatsApp un'iniziativa contro il femminicidio, a cui molte donne hanno aderito esponendo dei drappi rossi. Inoltre nella giornata di ieri, in occasione della festa della Repubblica in diverse città del Paese ci sono stati dei flash mod per manifestare contro la violenza sulle donne.


Laura Boldrini ha voluto lanciare un messaggio agli uomini, a quelli consapevoli  dell'orrore del femminicidio, per dire di non lasciarle sole, di unire le forze per proteggere le ragazze. La presidente della Camera rivolgendosi agli uomini violenti ha poi dichiarato: “ Rassegnatevi non rinunceremo mai ai nostri diritti e alle libertà”.

I recenti dati sul femminicidio, pubblicati dal Centro Antiviolenza Donna Ceteris di Cagliari rivelano che i casi di violenza sulle donne sono aumentati del 51 per cento rispetto al 2014. Silvana Maniscalzi, la Presidentessa del centro antiviolenza Donna Ceteris, ha inoltre dichiarato che la quasi totalità dei casi di violenza sulel donne presi in carico nel 2015, riguardano donne che rientrano maggiormente nella fascia d’età compresa tra i 31 e i 50 anni, sottolineando  come la violenza sia molto diffusa anche in una fascia d’età molto giovane.


La Miscalzi ha affermato che molte ragazze tendono a giustificare la violenza del proprio fidanzato, perchè non vi è un'adeguata consapevolezza, perchè non si accorgono che quello non è amore, non è gelosia, aggiungendo che occorre tenere alta la guarda e diffondere la cultura del rispetto a 360 gradi.

© gnubik.it

Condividi questo articolo

Aerticoli simili